Il Mese del Documentario

Il Libraio di Belfast

I documentari italiani stanno vivendo la loro primavera: il 13 gennaio parte al Cinema Mexico Il Mese del Documentario, con la proiezione dei 5 finalisti al concorso Doc/It Professional Award.

di Redazione web | 8 gennaio 2014

Che sia un periodo d’oro per il documentario italiano lo dimostrano i recenti successi di Sacro GRA alla Mostra del Cinema di Venezia e di Tir al Festival Internazionale del Film di Roma: un’annata particolarmente felice che trova conferma nella seconda edizione de Il Mese del Documentario, manifestazione che dal 13 gennaio al 22 febbraio 2014 prenderà vita in 13 città italiane e straniere, Milano inclusa.
Promosso e organizzato da Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani, sostenuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero per lo Sviluppo Economico, Cinecittà Luce, Casa del Cinema di Roma e con la collaborazione di 100autori – Il Mese del Documentario si contraddistingue per un’accurata selezione di pellicole, scelte da documentaristi e professionisti del settore sotto la direzione artistica di Christian Carmosino e Emma Rossi Landi.
Per quanto riguarda Milano, l’appuntamento è al Cinema Mexico per 5 lunedì consecutivi a partire dal 13 gennaio: ogni lunedì verrà proiettata una delle 5 pellicole finaliste per il Doc/it Professional Award, premio giunto ormai alla sua IV edizione: i 5 finalisti del concorso (tra 86 iscritti) sono stati selezionati da un’Academy di oltre cento professionisti, riuniti per scegliere il miglior documentario italiano dell’anno.

Questi i finalisti per la parte italiana del concorso:

Il gemello (Italia, 2012) di Vincenzo Marra.
“Il Gemello” è il nomignolo di Raffaele. Ha ventinove anni e da quando ne ha quindici è in carcere per aver rapinato una banca.

Il libraio di Belfast (t.o. Le Libraire de Belfast, Italia/Francia/Gran Bretagna, 2012) di Alessandra Celesia.
Il passato doloroso violento di una città come Belfast e l’umanità sensibile e appassionata di un suo libraio.

Le cose belle (Italia, 2013) di Agostino Ferrente e Giovanni Piperno.
Quattro giovani vite a confronto nella Napoli piena di speranza del 1999 ed in quella paralizzata di oggi.

Materia oscura (Italia, 2013) di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti.
Il Poligono Sperimentale di Salto di Quirra in Sardegna: un luogo di guerra in tempo di pace.

Noi non siamo come James Bond (Italia, 2012) di Mario Balsamo.
Il percorso di uscita da un tumore alla rincorsa di un vecchio sogno.

 

Dal 13 gennaio al 10 febbraio
Cinema Mexico
via Savona, 57 – Milano
Info cinema
Sito Ufficiale Il Mese del Documentario

Foto in apertura: Il libraio di Belfast di Alessandra Celesia.

Commenti

commenti

Be first to comment