Visita al Pirellone

Domenica 26 gennaio, il Grattacielo Pirelli apre le sue porte ai milanesi (e non solo): un’occasione unica per visitare la mostra “Momenti di Lombardia” e godersi la vista mozzafiato sulla città dallo spazio Belvedere, al trentunesimo piano.

di Samantha Colombo | 24 gennaio 2014

Quando la prima pietra venne posata, nel 1956, l’Italia era in pieno boom economico: mentre dalle radio Che bambola! di Fred Buscaglione scalava le classifiche, la frenesia divorava le strade di una Milano in espansione costante. Dalla sua inaugurazione, quattro anni più tardi, il Grattacielo Pirelli domina la città con le sue linee severe progettate, tra gli altri, dall’estro di Gio Ponti, monolitico simbolo di modernità e di una città costantemente tesa verso il futuro.
Periodicamente, anche i cittadini possono accedere alla sede del Consiglio Regionale della Lombardia, proprio come accadrà tra due giorni, domenica 26 gennaio. Per l’occasione, sarà possibile visitare la mostra “Momenti di Lombardia”, realizzata in collaborazione con l’Ansa, con protagoniste immagini storiche della regione e dei fatti di cronaca e cultura più salienti, dal secolo scorso ai giorni attuali. Inoltre, immancabile la sosta allo spazio Belvedere: quest’ultimo, al trentunesimo piano, regala una vista mozzafiato sulla città, abbracciando i nuovi cantieri di Expo2015, le guglie del Duomo e perdendosi fino alle Alpi.
In questo modo, Palazzo Pirelli ricorda di essere parte della storia dei milanesi, non solo sede istituzionale ma anche luogo inserito nel tessuto urbano e nella quotidianità.

Il Pirellone sarà aperto al pubblico dalle 10:00 alle 17:00 (ultimo ingresso alle 16:30), con visite guidate alla mostra e al Belvedere.

Per informazioni: www.regione.lombardia.it

 

L’immagine in apertura è tratta da Fotopedia.

Commenti

commenti

Be first to comment