Land Rover e Croce Rossa

Freelander 2, Land Rover

Si rafforza di nuove collaborazioni l’alleanza tra la grande azienda automobilistica privata e il mondo del no profit, ora fianco a fianco nel progetto: “Le Strade della Solidarietà”, un’ importante iniziativa sociale a sostegno dei senzatetto.

di Redazione web | 3 febbario 2014

Land Rover per il terzo anno consecutivo rinnova la sua collaborazione con Croce Rossa Italiana, grazie al progetto congiunto “Le strade della solidarietà”. L’iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Milano, è declinata su scala nazionale e ha l’intento di portare avanti l’impegno già intrapreso con il progetto “Homeless”, nell’ambito del servizio “La Cri per i Clochard”, attivo a Milano già dal 2001. Finora Land Rover ha contribuito fornendo al comitato provinciale di Milano una vettura Freelander 2, perfetta per sostenere l’attività del pronto intervento dell’unità di strada della Croce Rossa. La nuova partnership intende ampliare le aree metropolitane raggiunte dal servizio (per ora limitate a Milano e Roma), formando nuovi volontari operativi e coinvolgendo in prima persona il personale di Jaguar Land Rover Italia, secondo un ambizioso piano quinquennale. E se per il primo anno l’obiettivo è raggiungere oltre 1000 senzatetto, dal secondo anno si prevede l’organizzazione di corsi di formazione e workshop dedicati, con un incremento di 200 formatori e di 200 nuovi volontari in tutta Italia. Fondamentale importanza viene data anche all’aspetto sociale del progetto, che oltre a fornire supporto materiale (attraverso la distribuzione di beni di prima necessità), intende offrire ai beneficiari un sostegno di natura medica o psicologica, da indirizzare a seconda delle differenti necessità.
Siamo orgogliosi” – commenta Daniele Maver, Presidente di Jaguar Land Rover Italia – “del rapporto di lunga data che vede Land Rover e Croce Rossa impegnate fianco a fianco in un’iniziativa di così grande valore sociale. […] Il nostro vuole essere un impegno che dura nel tempo, non solo supportando i volontari che prestano un importante servizio quotidiano, ma anche investendo sulla formazione e sul coinvolgimento diretto di Jaguar Land Rover Italia come Azienda e di tutti i nostri dipendenti”.

Commenti

commenti

Be first to comment