Mi Ami Ancora: un rituale pop

Mi Ami Ancora

Agli East End Studios di via Mecenate, il 15 febbraio, torna il festival biennale di Rockit che scalda l’inverno milanese con concerti, dj set e una notte dedicata alla “musica bella”.

di Samantha Colombo | 12 febbraio 2014

Ogni due anni, “Mostri innamorati attaccano Milano”: succede quando si aprono i cancelli del Mi Ami Ancora, il festival invernale organizzato da Rockit che, da oltre tre lustri, è il portale di riferimento per la musica italiana.
Un’ottima palestra in vista del consueto Mi Ami estivo, quello sulle rive dell’Idroscalo, nonché occasione per vedere riuniti in un’unica location band, dj e cantautori ma non solo: sono infatti presenti spazi dedicati agli stand di etichette discografiche indipendenti, lavori di artigianato, illustratori e quant’altro, in un omaggio alla creatività senza confini.
Organizzare un festival nel freddo padano può sembrare, a un primo sguardo, una follia. Ma, come spiega Stefano “Fiz” Bottura, ideatore e direttore artistico del carrozzone: “Un festival d’inverno perché Milano se lo merita, perché Milano sia (ancora) più bella, specialmente d’inverno, già, quando sembra più fragile e sfuggente, chiusa e tesa, mentre in realtà dentro, negli appartamenti nei club nei sottoscala, brucia d’amore e passione. Per questo il Mi Ami Ancora chiama tutti fuori, per una notte, come un incendio a colori, un rituale pop”.
Così, sul palco degli East End Studios di via Mecenate si avvicendano decine di artisti, mentre i visitatori possono scorrazzare nell’area market tra banchetti vari, riposare nella zona relax ed evitare disidratazione e fame in quella dedicata al ristoro. Per la quarta edizione del festival invernale, sono presenti i Bluebeaters con diversi ospiti, intenti a festeggiare le due decadi di attività, il mix di sapori giamaicani e sonorità salentine dei Boom Da Bash e il rap di Mecna. Compaiono poi anche I Cani, che hanno debuttato proprio in occasione del Mi Ami estivo di due anni fa e oggi hanno conquistato l’etere e il pubblico innumerevoli locali, senza dimenticare la raffinatezza cantautoriale di Dimartino.
Tuttavia, Rockit è da sempre un radar per le realtà esordienti ed emergenti, quindi sarà possibile intercettare sui due palchi anche sonorità meno note, ma già fautrici di affollamenti nella night life milanese: tra queste, il pop lo-fi dei Nobody Cried For Dinosaurs, l’impronta abrasiva dei Soviet Soviet e M+A, italiani che con i loro set hanno conquistato la scena internazionale.
La line up è fitta e variegata e i concerti iniziano anche a tarda ora: dalle sei di sera alle tre e mezza del mattino è infatti lecito abbandonare le proprie pulsazioni al ritmo di musica.
Infine, per chi proprio non riesce a staccarsi dai social e vuole condividere esperienze, commenti, scatti rubati tra artisti ed amici e altre amenità, è possibile utilizzare l’hashtag #miamiancora; per gli amanti della personalizzazione musicofila dei profili Facebook, è stata invece creata ad hoc un’immagine di copertina (disponibile qui sotto).

 

Mi Ami Ancora
Sabato 15 febbraio 2014 c/o East End Studios, via Mecenate 90 – Milano
Apertura porte alle 18:00, chiusura alle 3:30 (ingresso 15€).
Per informazioni, programma completo e prevendite: www.rockit.it/miamiancora

 

Commenti

commenti

Be first to comment