I magnifici sette

SUV Porsche

Si scrive SUV, ma si legge crossover. Comfort, compattezza e flessibilità sono le parole chiave più utilizzate dai marchi leader in questo segmento di auto pratiche e sportive, che non disdegnano il lusso e offrono il giusto mix fra “avventura” e stile di vita metropolitano.

di Paolo Crespi

C’erano una volta i SUV, aggressivi d’aspetto ma sempre un po’ inadeguati: inutilmente bellicosi e ingombranti in città, non abbastanza potenti e robusti per l’off-road, quello duro e puro. Gli “sport utility vehicle” del 2014, invece, sembrano aver compreso la lezione: ingentiliti nel look, curati nei dettagli e più confortevoli, hanno un’ottima vocazione stradale e una buona versatilità in molte situazioni limite, senza tuttavia scimmiottare i veri fuoristrada, di cui sono lontani parenti. Ecco una vetrina delle novità più interessanti, ideali per viaggiare in sicurezza durante la stagione invernale.

La nuova Range Rover Sport è la Land Rover più agile, veloce e reattiva di sempre. Grazie all’architettura in alluminio che ne alleggerisce la struttura, vanta la migliore dinamica su strada del marchio britannico, oltre a garantire prestazioni da primato della categoria su tutti i terreni, un look più deciso, interni lussuosi, emissioni ridotte e la versatilità dell’opzione 5+2 posti, apprezzata dai “padri di famiglia”. Cinque le motorizzazioni disponibili: due propulsori a benzina sovralimentati e tre diesel, di cui uno ibrido.

Il dinamismo della berlina, il volume unico della vettura monospazio e l’architettura alta dei SUV: dall’incontro fra questi tre mondi automobilistici nasce la formula di successo di Peugeot 3008, crossover compatto alla francese, modulare e polivalente, molto richiesto anche in versione HYbrid4 (2,0 HDi FAP 163 Cv + motore elettrico da 37 Cv). I nuovi equipaggiamenti comprendono l’innovativo Head-up display, per una lettura immediata di tutti i parametri del veicolo, e la telecamera di retromarcia, strategica nei parcheggi urbani.

Suv BMW

Piacere di guida, atmosfera deluxe, design accattivante sono il biglietto da visita della nuova BMW X5 (il modello è visibile anche nel temporary store dedicato al mondo xDrive in Piazza San Fedele, aperto fino alla fine di gennaio). La terza generazione dello “sport activity vehicle” tedesco, disponibile per la prima volta con trazione posteriore e motore diesel quattro cilindri TwinPower Turbo, abbina grande flessibilità a emissioni e consumi sorprendentemente ridotti. L’esclusività è data da un portafoglio di opzioni individuali come le finiture in pelle Merino, le ruote in lega leggera con design a raggi o, tra le dotazioni tecnologiche, l’inedito Traffic Jam Assistant, che mantiene una distanza prestabilita dal veicolo che precede.

La carrozzeria leggermente più lunga, larga e ribassata rispetto alla gamma precedente, caratterizza il Nuovo Nissan Qashqai, leader del mercato crossover con oltre 2 milioni di unità prodotte dagli esordi nel 2007. In vendita da febbraio, il modello offre avanzate tecnologie di sicurezza come il dispositivo anticollisione frontale e il riconoscimento automatico della segnaletica stradale. In campo anche la trazione integrale All Mode 4×4-i, con scelta fra cambio manuale a sei marce o automatico Xtronic di nuova concezione.

Suv Citroen

Adatto sia all’uso urbano che al turismo di evasione, Citroën c4 Aircross è un concentrato di forza, dinamismo e stile, a partire dal frontale ben disegnato, con i caratteristici LED verticali, visibili anche di giorno. Grazie al selettore di modalità, la trasmissione integrale passa in men che non si dica da due a quattro ruote motrici. Ma se ci si dimentica di tornare all’impostazione stradale, la ripartizione viene calcolata elettronicamente in funzione dell’aderenza, offrendo sempre una perfetta tenuta di strada. Tra le chicche hi-tech, il sistema che prevede apertura e avvio senza chiavi della vettura. Ma solo per il suo legittimo proprietario.

Strizza l’occhio al mondo della moda Renault Captur, il nuovo urban crossover della casa francese: design dinamico e personalizzabile, tinte bi-colori della carrozzeria, varie tonalità per i cerchi in lega, sellerie sfoderabili e temi grafici che riflettono molteplici desideri e identità. Sapiente mix tra monovolume, SUV e berlina, coniuga piacere di guida e sobrietà nei consumi, grazie alle motorizzazioni “100% turbo”. Ruote possenti e buona altezza da terra favoriscono una visione panoramica sulla strada e i dintorni.

Last but not least, Porsche Macan. Subito ribattezzato la nuova “baby Cayenne”, ha trazione integrale in tutte le versioni e monta motori V6, benzina o diesel, che erogano fino a 400 CV. Puntando al top del segmento, troverà sulla sua strada, quando debutterà in Italia verso l’estate, pochi concorrenti di pari livello. Soprattutto nell’intrattenimento di bordo, caratterizzato tra l’altro dallo spettacolare Surround Sound-System di Burmester High-End: 16 canali di amplificazione con potenza complessiva superiore ai 1.000 Watt. L’ultima generazione di crossover offre dunque una vasta scelta di modelli, in grado di soddisfare le più svariate esigenze e perché no, anche il portafogli.

 

Foto in apertura: Porsche Macan
Foto nell’articolo, dall’alto: nuova BMW X5 e Citroën c4 Aircross

Articolo pubblicato su Club Milano 18, gennaio – febbraio 2014. Clicca qui per scaricare il magazine.

Commenti

commenti

Be first to comment