Proud to be Expo 2015

Padiglione Italia, Expo 2015

Il 21 marzo sarà presentato in Triennale, mentre in seguito andrà alla Biennale Architettura di Venezia, stiamo parlando del Padiglione Italia di Expo 2015, che rappresenterà il nostro Paese all’Esposizione Universale. Ecco qualche anticipazione.

di Marilena Roncarà | 17 febbraio 2014

A poco più di 400 giorni dall’inaugurazione di Expo 2015 sono 142 i Paesi partecipanti (ben oltre i 130 che si aspettavano gli organizzatori), mentre, e anche questa è una cifra record, 65 sono i padiglioni Self-built, ovvero 65 Paesi, contro i 42 dell’Expo di Shanghai,  hanno deciso di costruire da sé il proprio padiglione. Tutto questo per dire che oltre l’80 per cento della popolazione mondiale avrà una propria rappresentanza all’Expo di Milano e il capoluogo lombardo sarà senza ombra di dubbio il “place to be” del 2015. Una grande occasione quindi, per la città e per l’Italia tutta, come testimonia l’entusiasmo dei relatori protagonisti dell’incontro: Padiglione Italia, Innovazione, Imprenditorialità e Tecnologia organizzato lo scorso 13 febbraio dal Politecnico di Milano, all’interno del ciclo formativo A lezione di Expo.
Così alle parole di Massimo Colombo, moderatore dell’incontro, che vede l’Expo come una grande opportunità per l’Italia e sottolinea la necessità di “creare nel nostro Paese un clima maggiormente attrattivo per le menti in fuga, dato che ora come ora esportiamo cervelli e importiamo badanti, fa eco Marina Geri, direttore Marketing del Padiglione Italia, che non senza un punta di orgoglio illustra lo stato dell’arte dei lavori in corso. Pensato come un vivaio, secondo il concept del Master of Cerimonies Marco Balich, ovvero come un luogo dove far germogliare nuove idee, nuovi talenti e nuove sensibilità, il Padiglione nostrano ha come obiettivi primari rappresentare al meglio il Paese, promuovere le aziende e i marchi italiani, attrarre turisti (migliorando quel 6° posto nella classifica mondiale in cui siamo tristemente precipitati) e aumentare l’export.
Nel progetto firmato dai tre studi di architettura italiani che si sono aggiudicati la gara internazionale, il Padiglione Italia si presenta come una “foresta urbana” ovvero un luogo in cui, secondo le parole dell’architetto Michele Molé di Nemesi, “l’architettura-paesaggio-natura (volumi/radici/foresta) e l’architettura-paesaggio-urbanità (vuoto/borgo/piazza) si fondono”.
Il progetto ruota attorno a una piazza, luogo di aggregazione per eccellenza, a sua volta circondata da Palazzo Italia, l’edificio principale del Padiglione, ovvero 12000 mq costruiti da quattro blocchi indipendenti ma collegati tra loro da elementi ponte. Palazzo Italia è luogo di incontri istituzionali: presenta un’area espositiva, un auditorium, uffici e sale riunioni. Non mancherà un ristorante, la cui gestione è ancora da affidare, mentre si sa che il bando per la terrazza panoramica di 400 mq è stato vinto da Martini, per cui anche all’Expo, Milano avrà la sua terrazza Martini.
Gli spazi espositivi dedicati alle regioni si affacciano invece sul cardo, un viale lungo 325 metri, mentre un’altra icona simbolo è l’albero della vita, una struttura pulsante di luce e design alta 35 metri (più di un palazzo di 10 piani), con radici luminose che fungeranno da collegamento tra Palazzo Italia e tutti gli altri spazi espositivi del Padiglione.
Pensato declinando il tema di Expo 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita” secondo i caratteri dell’identità italiana, il Padiglione Italia vuole rappresentare una porta d’ingresso del Paese, anche riaffermando quel “Proud to be Italian” e quella “fierezza del nostro saper fare”, che da qualche tempo ci mancano.
Tra i prossimi appuntamenti da segnare in agenda c’è l’inaugurazione prevista per il 1° maggio di Expo Gate, l’infopoint che sorgerà in Largo Cairoli. A quel punto mancherà un anno esatto all’inizio di Expo 2015: l’Esposizione Universale prenderà infatti il via il 1° maggio 2015, per concludersi il 30 ottobre dello stesso anno. Conviene essere #Expottimisti. Ne abbiamo bisogno.

 

 

INFO
Padiglione Italia Expo 2015
Expo Milano 2015
Video Padiglione Italia

Foto in apertura: rendering del Padiglione Italia all’Expo 2015. Il progetto è firmato dagli studi di architettura: Nemesi&Partners Srl di Roma, Proger SpA di Pescara e BMS Progetti Srl di Milano.

Commenti

commenti

Be first to comment