Sognando la città vegetale

Cattedrale vegetale - Arte Sella Valsugana

Il sogno di una città vegetale piena di musica, luci e teatro diventa realtà con Green Utopia, una delle iniziative del prossimo Fuorisalone che ci fa sperare in una Milano sempre più sostenibile e a misura di uomo.

di Antonella Armigero | 12 marzo 2014

Dall’8 al 12 aprile presso la Fabbrica del Vapore nascerà una piccola città: duemila metri quadrati di architettura vegetale, per dimostrare quanto il design possa avverare il desiderio di un’integrazione tra natura e tessuto urbano.
Green Utopia, uno degli eventi di Sharing Design, manifestazione curata da Milano Makers offrirà la possibilità di visionare le proposte più innovative dell’abitare e vivere green contemporaneo.
Un insieme di saperi antichi e nuove metodologie si fondono per dar vita a un’architettura vegetale in linea con le attuali esigenze economiche e sostenibili di Milano, che giorno dopo giorno si sta dimostrando sempre più attenta all’ecologia.
Materiali totalmente naturali come la terra cruda, il bambù – considerato l’acciaio naturale – la paglia, altamente isolante e l’arundo donax, canna palustre italiana dalla notevole resistenza ai terremoti saranno impiegati per realizzare edifici, case, piazze e luoghi altamente efficienti e sorprendentemente attuali.
Non mancheranno proposte di natural design, la nuova tendenza del green design che include negli oggetti di uso quotidiano piante e fiori, ed esempi di agricoltura urbana come gli orti cittadini che stanno già nascendo con successo in diverse parti di Milano.
La città vegetale di Green Utopia di giorno ospiterà laboratori e workshop e di sera si accenderà con luci, proiezioni e performance teatrali, arricchendo l’elemento naturale di convivialità e cultura. Il progetto ideato da Maurizio Corrado sembra dare risposta alle esigenze, sempre più crescenti, di chi vuole riportare la natura in città, senza rinunciare alla bellezza e alla modernità di costruzioni in linea con il nostro vivere quotidiano.
La speranze è che l’utopia diventi realtà e in un futuro prossimo potremo ammirare tra i nuovi grattacieli che hanno trasformato il nostro skyline, edifici totalmente vegetali ed ecologici, come il tanto atteso Bosco Verticale di Porta Nuova, o le cattedrali di alberi realizzate in Val Sella o nel vicino Parco delle Orobie Bergamasce divenute oasi di bellezza architettonica sorprendente e viva.

 

Green Utopia – Architettura Vegetale 
Fuorisalone 8/13 aprile 2014.
Fabbrica del vapore,
Via Procaccini 4, Milano

Info:
redazione@nemetonmagazine.net
www.nemetonmagazine.net
www.milanomakers.com
NEMETON High Green Tech Magazine

 

Foto d’apertura Cattedrale Vegetale Artesella in Trentino www.artesella.it

Commenti

commenti

Be first to comment