Bookabook leggere diventa un gioco

bookabook

Il futuro è il crowdfunding, le nuove opportunità si sviluppano sulla rete e diventano alla portata di tutti, dal design ai progetti più ambiziosi, basta un’idea vincente, un buon team e una forte abilità nei social per far decollare la propria impresa.

di Antonella Armigero | 17 aprile 2014

Vi avevamo parlato di Open, la libreria unconventional che ha conquistato Milano finanziata tramite la piattaforma Eppela, ora vi presentiamo Bookabook, dove i libri – digitali ovviamente – oltre a essere scaricati e letti sono anche finanziati totalmente online.
Se prima alcuni avevano un libro nel cassetto ora è più probabile che lo abbiano nel proprio pc, allora perché non trovare direttamente anche editori digitali? In un periodo in cui l’editoria tradizionale è in crisi a finanziare i libri sono proprio i lettori, che tramite il proprio contributo possono trasformare i primi timidi capitoli in un vero e proprio ebook da scaricare direttamente sul proprio tablet.

Bookabook è la prima piattaforma di crowdfunding italiana dedicata alle opere letterarie, nata dall’idea di Tomaso Greco, fondatore, di Emanuela Furiosi (la socia) e di due agenti letterari Marco Vegani e Claire Sabatié-Garat. Chiunque può inviare un testo, una bozza o un’idea editoriale, dopo una prima selezione a decretare il successo e dare solidità al progetto sono i partecipanti della community, che come in un moderno circolo letterario, testano, commentano e premiano decidendo se sostenere o non sostenere l’opera.

Con BookaBook leggere diventa un gioco, infatti il meccanismo è davvero semplice e divertente: i lettori possono scaricare gratuitamente il primo capitolo di una delle 30 proposte editoriali offerte, e decidere in base al proprio gradimento se continuare la lettura finanziando altre pagine con un contributo minimo di circa 3 euro oppure abbandonare la campagna. Oltre a questo se il libro è meritevole può essere supportato grazie all’attività social, come un moderno passaparola possiamo inviare gli amici a leggere, sostenere e far crescere l’opera. Il libro ha 30 giorni di tempo per trovare il budget completo per essere pubblicato, se il traguardo viene raggiunto in finanziatori potranno scaricare il libro completo e riceveranno in base alla propria partecipazione dei premi aggiuntivi. Se la campagna non è andata a buon fine? Niente paura l’offerta verrà restituita ai sostenitori e perché no, potrà essere investita nella scoperta di un nuovo best seller.

Sul modello del britannico Unbound e lo statunitense Pubslursh, Bookabook acquisisce una personalità e un carattere tutto suo, la pagina facebook, infatti, ha già raggiunto più di 32mila like, perché oltre a raccogliere fondi Bookabook vuole essere soprattutto una comunità di lettori che grazie al commento, la partecipazione e ai consigli cresce e da linfa nuova agli scrittori. I nostalgici della carta e chi è poco avvezzo al formato digitale non verrà certamente escluso, infatti, potrà acquistare il libro in formato cartaceo con un piccolo sovrapprezzo.

La filiera del libro si accorcia, il nostro modo di scrivere cambia e con esso anche il modo di leggere, che questo fermento sia l’inizio di una nuova generazione di scrittori?
Noi non perdiamo tempo e scegliamo una delle opere in gara, non vogliamo certo perderci l’opportunità di contribuire a questo inarrestabile cambiamento.

Informazioni
www.bookabook.it

 

Commenti

commenti

Be first to comment