Al sapor di cioccolato

cioccolato

Mentre siamo tutti più o meno circondati dalle uova pasquali, ecco un itinerario gastronomico fra irrinunciabili dolcezze artigianali a base di cioccolato. Con una domanda in testa: sarà nato prima l’uovo o la… pralina?

di Silvia Nigrotti | 19 aprile 2014 

Da sempre considerato uno dei peccati irrinunciabili della vita, il cioccolato è estasi dello spirito e inferno di sensi di colpa. Processato e assolto a più riprese, è l’alimento consolatorio per antonomasia. Il suo gusto potente e sontuoso ha il merito di stimolare la produzione di benefiche endorfine ma, insieme, si rende colpevole di generare dipendenza. Causa – presunta – di ogni sorta di inestetismo cutaneo, con la sua levigata perfezione dona sicuramente piacere agli occhi prima che al palato. E se fino a una quindicina di anni fa bastava il liquido piacere di una tazza di cioccolata calda a farci sentire appagati e coccolati, questo nuovo secolo ha visto affinarsi l’arte dei maître chocolatier e una Milano produttiva e frugale fare da sfondo a un fiorire di lussuriose cioccolaterie e patinati laboratori monotematici. Provarle tutte non era fattibile (anche ci arriveremo), per ora ne abbiamo scelto alcune.

Cacao-lab
via Eustachi 47, Milano  
Una vera boutique del cioccolato che realizza stupefacenti opere d’arte preparate con
ingredienti di qualità e un design sofisticato e originale. Uova decorate artigianalmente con pois, fiocchi, moustache, motivi animalier, fiorellini, soggetti pasquali rivisitati come i cesti con buffi pulcini.  E ancora, decolletè, borsette, matite colorate, tazzine… creatività senza limiti, se non la fantasia dei maestri cioccolatieri.
Questo laboratorio realizza perfino prodotti “tailor made” in cioccolato,  anche su commissione.

Neuhaus
Via San Vittore 6, Milano
Il celebre nome della cioccolateria belga produce a Milano cioccolato di altissima qualità. Le praline – quasi 100 varietà – sono presentate in teche di vetro come preziosi gioielli. Eleganti e originali le proposte confezionate nelle famose scatole di cioccolato artigianali (Ballotin), per un pensiero goloso sono perfette le lettere e i numeri di cioccolato componibili per celebrare con una parola o frase le ricorrenze speciali. E ancora, gelatine, chicchi di caffè, snobbi (bicchierini di cioccolato fondente da sciogliere nel caffè o nel latte), creme spalmabili… Inedite le cartoline al cioccolato, personalizzabili con il proprio logo, ideali per gli auguri aziendali, visto che possono essere spedite per posta nell’apposita custodia.

Ernst Knam
Via Anfossi 10, Milano
Un laboratorio del dolce “dove vedono la luce veri capolavori” (parola di Gualtiero Marchesi). Pasticcere tedesco di nascita e milanese d’adozione, Ernst Knam è un vero virtuoso dei dolci, con una spiccata predilezione per il cioccolato in tutte le sue forme: solido, liquido, in polvere, caldo, freddo… Ha dedicato un libro all’uso “salato” dell’oro nero, come accompagnamento a pesce, carne e verdure. Ma in occasione della Pasqua il cioccolato torna protagonista di dolci e praline, la creatività del maestro si esplica in presentazioni che sembrano opere d’arte, e le specialità pasquali si vestono di carte pregiate. Accostamenti rari e piacevoli: le praline all’aloe e lime, al cassis e alla liquirizia non sono comuni a una qualsiasi cioccolateria.

Martesana
Via Cagliero 14, Milano
La meravigliosa pasticceria della famiglia Santoro merita sicuramente una menzione d’onore fra le cioccolaterie della città. Storica realtà milanese recentemente ristrutturata, sorge dove un tempo il naviglio scorreva a vista e, per nulla penalizzata da una posizione decentrata, propone da oltre un cinquantennio capolavori artigianali che vanno dalle classiche praline (inarrivabili!) ai bicchierini di fondente ripieni di varie mousse, dalle torte a base di creme e cioccolato, fino alle uova di Pasqua di ogni misura, decorate con sapienza e belle come quadri. Non mancano i lievitati coperti/farciti di cioccolato, colombe, veneziane, e una pasticceria mignon assortita e di gran gusto.
Nel 2013 la Martesana, con il suo capo pasticcere Davide Comaschi, ha portato a Milano il titolo Mondiale dei campionati di Cioccolateria di Parigi.
Una certezza che, pure assieme alle prelibatezze delle altre pasticcerie, val bene un assaggio…

 

Immagine in apertura: uova Cacao-lab.

Commenti

commenti

1 Comment

Leave a Reply