A piedi in piazza Castello

Piazza Castello pedonale

La rivoluzione è già cominciata, dal 22 aprile l’anello intorno a Piazza Castello è chiuso alle auto e tutta l’area si sta trasformando in un’isola pedonale. Tra i progetti di abbellimento ancora al vaglio e previsti da settembre, oltre sdraio e fioriere, anche 5 chioschi con cibo a chilometro zero.

di Redazione web | 22 marzo 2014

Qualcuno se ne sarà sicuramente già accorto, ma da oggi sono iniziati i lavori di pedonalizzazione di Piazza Castello, oltre 15.000 metri quadrati di isola pedonale, in un percorso che dall’Arco della Pace arriva fino a corso Venezia, passando per piazza Castello. In questo modo si creerà un percorso ideale di oltre 3 chilometri per vivere e scoprire la città all’insegna di una mobilità più dolce, tra passeggiate, biciclette e mezzi pubblici. E mentre gli operai recintano gli accessi per posizionare i dissuasori in pietra e i vigili presiedono la zona dirottando le auto verso Lanza e Cadorna, la città sta ancora una volta modificando i propri connotati all’insegna di una maggiore sostenibilità. L’inaugurazione dell’Expo Gate il 10 maggio e la maxi pedalata di Cyclopride dell’11 maggio di cui vi abbiamo già raccontato, saranno i due eventi che terranno ufficialmente a battesimo questa nuova area Car free.

Per cercare di limitare l’impatto di una pedonalizzazione tanto importante sono stati adottati alcuni accorgimenti di viabilità, dalla modifica dei sensi di marcia tra  Foro Bonaparte e viale Gadio, al diverso regolamento dei tempi che segnano il verde e il rosso ai semafori. Riguardo la sosta, saranno aumentate le strisce gialle destinate ai residenti che potranno comunque accedere ai controviali del Castello, mentre la diminuzione delle strisce blu è compensata dalla disponibilità di spazi liberi nei parcheggi convenzionati in zona (2 pubblici e 1 misto).

I commercianti, come è immaginabile, sono divisi tra contrari, guidati dalla storica gastronomia Peck di via Spadari che teme di provocare disagio ai clienti che arrivano in auto per i grandi acquisti e favorevoli come Giuseppe Gissi, portavoce delle insegne di via Dante, che afferma: “Quando il Comune decise di pedonalizzare la strada ci venne un colpo, poi in realtà siamo andati ad accendere un cero in chiesa perché l’operazione ha giovato ai nostri affari”.
Ma l’idea del Comune, a quanto dichiara l’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran è: “di continuare verso un centro sempre più pedonale“, per cui dopo il Castello senz’auto, dove il traffico dovrebbe ridursi del 10 per cento, toccherà a via Orefici. Per ora si sa per certo che l’area dal Duomo alla Torre del Filarete sarà tutta dedicata a Leonardo da Vinci, anche in previsione della mostra a lui dedicata che aprirà i battenti a Palazzo Reale  il 15 aprile 2015, proprio a ridosso di Expo.

E sempre per restare in tema, nella vicina e già pedonalizzata piazza Pio XI, anticamera del centro storico che conduce la Biblioteca Ambrosiana, sarà ospitata da maggio la scultura Leonardo Icons realizzata dall’architetto Daniel Libeskind e dedicata al genio di Leonardo. Si tratta di un totem alto oltre 3 metri, in leghe metalliche e monitor lcd che proiettarà sulla facciata dell’Ambrosiana immagini, pensieri e opere del maestro da Vinci.

Per passare, invece, quasi dal sacro al profano segnaliamo infine che dal 10 giugno al 10 settembre, tra gli eventi della manifestazione Estate al Castello, c’è anche l’installazione di un maxi schermo per seguire tutti insieme appassionatamente le partite dei prossimi mondiali di calcio e con tutta la nuova area pedonale intorno, anche questa sarà una novità.

Info

Foto in apertura da Corriere.it
Immagine in chiusura: la mappa della nuova area pedonale in piazza Castello.

mappa Pedonale piazza castello

Commenti

commenti

Be first to comment