La Rai racconta l’Italia

- 2014 La Rai racconta l'Italia

Fa tappa alla Triennale di Milano la mostra “1924 – 2014 La Rai racconta l’Italia”, che dal 29 aprile al 15 giugno celebra una delle maggiori istituzioni culturali del Paese, raccontando 60 anni di televisione e 90 di radio.

Di Redazione web | 29 aprile 2014

Dopo il successo di Roma, dove ha inaugurato lo scorso 31 gennaio, e prima delle prossime tappe di Napoli e Torino, arriva oggi a Milano la mostra 1924- 2014 La Rai racconta l’Italia, che fino al 15 giugno presenta gli eventi e i programmi più importanti realizzati dal servizio pubblico in 60 anni di Tv e 90 di Radio. Di fatto tra quelli che “si va a letto dopo Carosello, a “quelli che il sabato era lo show su Rai Uno”, o ancora a quelli che “prima di votare si guarda tribuna politica”, la Rai ha punteggiato la vita di intere generazioni, contribuendo alla costruzione di un immaginario collettivo, oggi ben riscostruito dalla mostra.

La storia della Rai” – sottolinea Costanza Esclapon, direttore comunicazione e relazioni esterne della Rai, nonché curatrice della mostra – “è anche la cronaca della storia del Paese, per cui il nostro desiderio è che il visitatore passeggiando tra le sezioni possa sentirsi dentro una storia collettiva, con il proprio bagaglio di ricordi ed emozioni e con uno sguardo al futuro”.

8 sono le sezioni tematiche attraverso cui si snoda l’allestimento e per ognuna è stato scelto un testimonial d’eccezione: Sergio Zavoli per l’Informazione; Emilio Ravel per lo Spettacolo; Andrea Camilleri  per la Cultura; Piero Angela per la Scienza; Bruno Vespa per la Politica; Piero Badaloni per la Società, Arnaldo Plateroti per l’Economia e Bruno Pizzul per lo Sport.
La sezione di apertura è dedicata ai costumi di scena che evocano le icone della tv nostrana dai primi anni Sessanta a oggi, da Mina, alla Carrà, passando per la Cuccarini e fino alla Littizzetto. Tra i cimeli in mostra, il manoscritto dell’Albero degli zoccoli di Ermanno Olmi e il Leone d’Oro vinto nel 2013 a Venezia da Gianfranco Rosi con Sacro Gra. Nello spazio espositivo centrale, e grazie alla collaborazione del Museo della Radio e Televisione di Torino, è stato ricostruito un set televisivo degli anni Settanta, per raccontare il dietro le quinte di tanti programmi che hanno fatto la storia della televisione italiana.

Per la tappa di Milano, la mostra si è inoltre arricchita di due nuove sezioni, la prima dedicata alla Domenica Sportiva, la trasmissione più longeva e ancora in onda, e la seconda al laboratorio di fonologia musicale di Milano progettato e realizzato in Corso Sempione dal fisico Alfredo Lietti e utilizzato, tra gli altri, da musicisti come Luciano Berio e Bruno Maderna.
Ingresso gratuito, fino al 15 giugno, il tutto nella curva A della Triennale di Milano.

 

1924 – 2014 – La RAI racconta l’Italia
29 aprile – 15 giugno 2014
Triennale di Milano
Orari:
Martedì – Domenica: 10.30 – 20.30
Giovedi: 10.30 – 23.00
Ingresso Libero
www.triennale.it

 

Carrà, La Rai racconta l'Italia

Commenti

commenti

Be first to comment