Il Festival del Vittoriale

Anfiteatro del Vittoriale

Dal 21 maggio al 3 agosto, i riflettori si accendono sull’Anfiteatro di Gardone Riviera: concerti, spettacoli teatrali e performance di danza risplendono sulla scenografia del lago di Garda.

di Samantha Colombo | 15 maggio 2014

L’Anfiteatro del Vittoriale non necessita di alcuna scenografia: con il lago di Garda sullo sfondo, scavato in una cornice naturale in grado di lasciare chiunque senza fiato, è il luogo ideale per accogliere ogni forma d’arte e valorizzarne l’essenza più pura.
Dal 1952, lo spazio Gardone Riviera tanto desiderato da Gabriele D’Annunzio ospita un festival che ormai è tradizione, inaugurato al debutto dall’orchestra della Scala e ancora oggi un punto di riferimento per musica, teatro e danza nell’estate della provincia di Brescia e non solo.
L’edizione di quest’anno, dal 21 giugno al 3 agosto, è inaugurata dal concerto di Paolo Conte, già protagonista del Festival due anni fa e oggi impegnato con quest’unica data italiana. Nel firmamento che splende sul cartellone compaiono anche artisti internazionali come Burt Bacharach e Pat Metheny e, in un universo che non conosce confini generazionali, spiccano anche altri nomi degni di nota:
Damon Albarn, passato dall’Italia lo scorso anno con i Blur, si presenta in versione solista per presentare i brani del suo nuovo disco Everyday Robots; allo stesso modo, fanno ritorno nella penisola anche i National, impegnati in un tour dalle location suggestive, mentre compare come solista Colin Stetson che, con il suo sassofono, è già stato al lavoro con gli Arcade Fire.
Tuttavia, la musica non è unica protagonista sul palcoscenico dell’Anfiteatro: Eleonora Abbagnato arriverà direttamente dall’Opéra parigina, accompagnata da Nicolas Le Riche e Clairemarie Osta, mentre la Compagnia di Marta Graham sfoggerà le migliori coreografie della danza moderna.
C’è posto, e non potrebbe essere altrimenti, anche per il teatro: imprescindibile un omaggio a D’Annunzio, che sarà declinato nelle interpretazioni di estratti del Solus ad Solam e di alcune lettere d’amore inedite scritte dal Vate, curate da Alessandro Haber. Il tutto nella cornice del Laghetto delle Danze, riaperto lo scorso anno per i 150 anni della nascita del poeta. Si susseguiranno poi sul palco anche Pippo Delbono e Petra Magoni, per concludere con Il mercante di Venezia riportato alla vita da un altro vate della cultura italiana, Giorgio Albertazzi.

È possibile acquistare i biglietti in prevendita per tutti gli spettacoli sul sito www.anfiteatrodelvittoriale.it.

 

Il programma del Festival del Vittoriale, “Tener-a-mente”

Concerti
21 giugno: Paolo Conte
22 giugno: Pat Metheny Unit Group
2 luglio: Fiorella Mannoia
14 luglio: Damon Albarn
15 luglio: Orquesta Buena Vista Social Club
18 luglio: Burt Bacharach
24 luglio: Walter Beltrami (Solo Guitar Orchestra)
25 luglio: Colin Stetson (Sax solo)
26 luglio: Bobo Stenson (Piano solo)
29 luglio: The National

Danza
27 giugno: Compagnia di Marta Graham
19 luglio: Eleonora Abbagnato e le stelle dell’Opéra di Parigi

Teatro
6 luglio: Alessandro Haber, “Il demone seduttore – Omaggio a D’Annunzio”
27 luglio: Pippo Delbono e Petra Magoni, “Il sangue”
3 agosto: Giorgio Albertazzi, “Il mercante di Venezia”

Circo
20 luglio: Okidok

 

 

La foto in apertura è di Maurizio Andreola; la foto di Paolo Conte è di Alessando Menegatti, quella di Fiorella Mannoia di Luca Brunetti.

Commenti

commenti

Be first to comment