3D print revolution

3ditaly stampante in 3d

Per molti è quasi una magia, per altri sta diventando una realtà, le stamperie 3D stanno conquistando le città trasformando semplici idee in oggetti davvero originali, e c’è chi pensa stia arrivando la terza rivoluzione industriale.

di Antonella Armigero | 13 giugno 2014

Nell’era del design partecipativo, dell’autoproduzione e delle start up, la stampante 3D rappresenta una svolta epocale: chiunque in pochi minuti può trasformare la propria idea in un oggetto fisico e il proprio ufficio in una piccola fabbrica a km 0.
Gli impieghi di questa tecnologia sono davvero infiniti, dall’edilizia al settore aerospaziale, dal design al campo medico e, sorprendentemente, anche il food sta entrando a pieno diritto nel settore, ad esempio con Foodini la prima stampante 3D di pane e pizza.
Dopo Londra, Berlino e Vienna anche l’Italia si è adeguata alle richieste sempre più numerose dei clienti desiderosi di utilizzare una 3D print, e Milano è in cima alla classifica diventandone uno dei principali “hub” a livello mondiale. Con 70 macchine registrate, Milano vanta, infatti, la community di apparecchi più numerosa, superando addirittura New York.
Questa rivoluzione, c’è da specificarlo, è ancora all’inizio, ma siamo già sulla via giusta, ad esempio con lo Spazio Yatta, vero e proprio centro polifunzionale per gli artigiani 2.0 inaugurato in zona Garibaldi ad Aprile.
Se hai un’idea nel cassetto, sei stanco di immaginarla o di vederla solo su carta ecco gli indirizzi da non perdere per dar vita – e sostanza – alle tue idee.

Italymaker

ITALYmaker in via Giovita Scalvini è una Open Factory dove testare, confrontare e acquistare stampanti 3D attualmente in vendita sul mercato italiano e ricevere assistenza continua. Il laboratorio è aperto ai makers che possono registrarsi alla community gratuitamente e partecipare attivamente proponendo i propri progetti o dando vita a produzioni comuni. Per chi non ha un progetto tutto suo può chiedere di stamparne uno preso dalle librerie 3D gratuite come Thigiverse.

IdeaFactory in Corso Genova è il primo shop ad avere una stampante 3D a sintetizzatore laser grazie al quale realizza occhiali, gioielli ma anche scarpe o oggetti di design davvero originali e innovativi che hanno avuto un grande successo anche al Fuorisalone di quest’anno.

3DItaly è il primo progetto europeo di franchising legato al 3D, dopo Roma, Pescara e Ragusa verrà inaugurata domani la sede di Milano, in via Morosini 23. L’apertura di questo punto vendita diventerà pretesto per omaggiare la cultura Maker, con una festa che animerà le strade del quartiere. A sorprendere i passanti le stampanti 3D su ruote, ovvero le speciali bike targate 3DiTALY che percorreranno le strade della città. Durante la serata oltre all’esposizione di oggetti di design, anche proiezioni con il suggestivo videomapping interattivo, con musica e drink.
Per l’occasione i fondatori onoreranno la città con un’installazione stampata in 3D dello stemma araldico del Comune di Milano.

Ideafactory

 

Foto in apertura: il progetto di 3DItaly, una stampante 3d drone

Commenti

commenti

Be first to comment