La Scala aperta per Expo

La Scala per Expo

Per la prima volta nella sua storia la Scala, il Teatro dei milanesi, resterà aperto ininterrottamente per 6 mesi in occasione dell’Expo, con un programma fitto di concerti, opere e balletti ma anche spettacoli per bambini a un prezzo speciale, per regalare il sogno di assistere a un evento in un luogo senza tempo.

di Antonella Armigero30 giugno 2014

Evento davvero unico: dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 la Scala aprirà il suo sipario ogni giorno, regalando ai visitatori che accorreranno da tutti i paesi del mondo il sogno di assistere a uno spettacolo in una delle location più suggestive e ricche di storia della città.

17 opere tra cui 7 balletti, tanti concerti ma anche recital e spettacoli per i più piccoli: la novità sicuramente più interessante della programmazione è l’opportunità di accedere a serate a prezzi speciali, scontati addirittura della metà, rendendo effettiva l’idea di una Scala aperta a tutti.

Ad aprire la stagione il 7 dicembre sarà il Fidelio di Ludwig van Beethoven con la regia di Deborah Warner e la direzione di Daniel Barenboim, che con quest’opera lascia il suo incarico di direttore musicale, passando il testimone a Riccardo Chailly, a cui spetta invece la direzione de La Turandot (qui nella versione con il finale di Luciano Berio) per l’inaugurazione di Expo2015.

Il programma, come detto, includerà anche la magia del balletto con Lo Schiaccianoci in cui potremo assistere a un’altra prodezza di Roberto Bolle che danzerà sulle coreografie di Nacho Duato. Ma questo sarà solo il primo degli appuntamenti dedicati alla danza cui seguiranno Cello suites in den Winden im Nichts, uno spettacolo dell’Accademia, Giselle con Zakharova e Bolle e La Bella Addormentata.
La stagione darà spazio anche a interessanti opere contemporanee, grande attesa per la prima mondiale di CO2, opera di Battistelli ispirata a Una scomoda verità di Al Gore.
Sarà infine il gran galà dedicato a Vivaldi a chiudere l’Expo e la stagione che vedrà il ritorno di una delle grandi protagoniste del mondo operistico: la mezzosoprano Cecilia Bartoli.

“Daremo spazio al meglio della produzione agroalimentare, scientifica e artistica del nostro e degli altri paesi”, commenta Giuseppe Sala, amministratore delegato di Expo 2015 che prosegue: “Grazie a iniziative come quella della Scala l’esperienza offerta ai visitatori potrà dirsi completa e indimenticabile”.
Per l’occasione rimarrà aperto anche il Laboratorio Ansaldo: 20.000 metri quadrati divisi in 3 padiglioni dove sono realizzate le grandiose scenografie degli spettacoli della Scala e dove sono custoditi e rimessi a nuovo i costumi di scena.

Seguiremo i diversi eventi operistici e artistici legati all’iniziativa La Scala per Expo, nel frattempo consultate  il programma completo e segnatevi le date da non perdere.

 

INFORMAZIONI

Teatro alla Scala,
Piazza della Scala.
www.teatroallascala.org

Commenti

commenti

Be first to comment