Il piacere in una tazza

Caffè sfuso

Un viaggio alla scoperta di quello che non può considerarsi un semplice prodotto di consumo, ma anche un valore culturale ed economico. Un percorso suggestivo che ha l’aroma intenso del caffè, attraverso la selezione di alcune delle torrefazioni più interessanti della città.

di Silvia Nigrotti | 10 giugno 2014

David Lettermann, acuto anchorman d’oltreoceano, attribuisce proprio al caffè il segreto della sua frizzante personalità, e lo testimonia l’onnipresente mug sulla sua scrivania, da sorseggiare in diretta televisiva. Eppure di caffè americano si tratta. Poco più che acqua di risciacquo, per i puristi dell’espresso. Ma che sia lungo, ristretto, freddo o shakerato, il successo di una tazza di caffè sta tutto nella miscela.
Un viaggio alla scoperta di sapori che arrivano da Paesi lontani: Brasile, Colombia, Indonesia, perfino Yemen, passando per combinazioni gustose e originali, dal Maragogype (il caffè dal “chicco elefante”) al decaffeinato a vapore di pura qualità arabica, dal pregiato Kopy Luwak indonesiano all’africano dal gusto delicato… ecco tre indirizzi di riferimento per chi cerca miscele da asporto tutte da provare.

Coracao do Brasil

Coracao do Brasil

Coracao Do Brasil
In questa storica torrefazione milanese, situata nel cuore di un quartiere, quello cinese di Paolo Sarpi, più devoto al the che al caffè, è ancora possibile gustare un espresso e un cappuccino di vera qualità. Gli interni raccontano “a vista” la storia del caffè: immagini, macchine, chicchi da acquistare sfusi, da macinare o già macinati. Scegliere tra le tante varietà proposte, per lo più di pura arabica, potrà causarvi qualche imbarazzo, ma il proprietario vi guiderà con gentilezza ed esperienza fra nomi esotici come i posti da cui provengono i profumati chicchi: Bahia, Moka do Brasil, Paranà e il più costoso Santos. Fino alle più comprensibili Gran bar e Top Bar. Le miscele più originali? Il caffè chiaro alla tedesca e il Maragogype (il caffè dal “chicco elefante”, il più grande al mondo). Da provare rigorosamente in piedi, perché in questa torrefazione non c’è spazio per tavolini e chiacchiere. Solo il puro piacere liquido di una tazzina fumante.

Torrefazione Padova

Torrefazione Padova

Torrefazione Padova
Come non rimanere affascinati dalla storica macchina Petroncini che troneggia proprio in mezzo al negozio? Se sarete fortunati, entrando in questa torrefazione senza fronzoli, potrete ammirarla in azione, perché il proprietario ci tosta il caffè spesso e volentieri, un po’ anche per compiacere i clienti affezionati che comprano il caffè ancora caldo, confezionato in un sacchetto giallo d’antan, lo stesso dal 1958.
Una conduzione familiare sobria e cordiale, condita da preziosi consigli che aiutano a conciliare qualità e prezzo. Perché il signor Cornelli è un vero esperto di caffè, ed è disponibilissimo a condividere il suo sapere con i clienti. Ma non pensate di venire qui a sorseggiare un caffè: a differenza di molte torrefazioni, non c’è servizio bar. Il caffè dovrete farvelo a casa. Tra le varie miscele, la più richiesta è la Padova, che unisce diversi tipi di Arabica ed ha un aroma pieno e dolce.
Da provare anche il the, venduto sfuso a prezzi concorrenziali, e se volete addolcire la giornata, concedetevi un assaggio dalla vasta selezione di caramelle, cioccolato e dolciumi proposti anche in eleganti confezioni regalo.

Hodeidah

Hodeidah

Hodeidah
Torrefazione di lunga tradizione e tra le più attente alle selezioni di caffè a Milano, Hodeidah nasce nel 1946 e prende il nome da un porto dello Yemen dove si commerciava caffè. Oggi questa piccola bottega che fa anche servizio bar, propone un espresso da banco che è il prodotto della fusione tra otto tipi di caffè diversi, prevalentemente di miscela arabica, e moltissime altre chicche da intenditori. A partire dall’estetica del locale degustazione/vendita, un vero gioiellino d’altri tempi, fino all’attiguo laboratorio dove si miscela con sapienza una grande varietà di caffè crudi provenienti da tutto il mondo, per mezzo di una tostatrice a carbone perfettamente conservata e funzionante. Tra le proposte estive sicuramente da assaggiare il Caffè  miscela  100% arabica, con aroma di mandorla profumato alla violetta. Aroma curioso e floreale come quello del the nero arricchito con pezzetti di mandorla e fiori di violetta.
E ancora: i pregiati Sumatra, Jamaica e il Kopy Luwak indonesiano (caffè unico al mondo, tostato dopo che le bacche sono state ingerite e defecate dal luwak – zibetto delle palme -), che si può anche assaggiare al banco (costo dell’esperienza, 5 euro). Infine, in questa torrefazione potete scegliere anche lo spessore e il tipo di macinatura: napoletana, filtro carta, alla francese, moka da casa.

Il caffè insomma rimane un piacere irrinunciabile per gli italiani, una vera e propria tradizione che affonda le sue radici in tempi antichissimi: eppure, se pensavate di conoscere tutto su questo inconfondibile aroma, Milano e le sue torrefazioni vi dimostreranno di avere in serbo altre sorprese, curiosità e novità da provare.

 

Coracao Do Brasil
Via Paolo Sarpi, 6

Torrefazione Padova
Via Padova, 64

Hodeidah
Via Piero della Francesca, 8

Commenti

commenti

Be first to comment