Mostri a Venezia

Berengo Gardin, Mostri a Venezia

È dedicata alle navi da crociera che ogni giorno entrano nel canale della Giudecca, la mostra fotografica firmata Gianni Berengo Gardin e allestita a Villa Necchi Campiglio. 27 scatti per un reportage in bianco e nero da visitare fino al 28 settembre.

di Marilena Roncarà| 16 luglio 2014

Abbiamo ancora negli occhi le immagini cariche di tragedia del relitto della Costa Concordia incagliato nei fondali dell’isola del Giglio e proprio ora mentre la nave si prepara per l’ultimo viaggio alla volta del porto di Genova, una mostra a Milano allestita al piano terra di Villa Necchi Campiglio, documenta in 27 scatti rigorosamente in bianco e nero e firmati Gianni Berengo Gardin il discusso passaggio delle grandi navi da crociera (sempre troppo vicino alle coste) in Laguna.

Commissionata dal Fai, Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con Fondazione Forma e Contrasto, la mostra intende far riflettere sul passaggio delle grandi navi da crociera nel cuore di Venezia. Paladino di questa missione è Gianni Berengo Gardin, classe 1930, ligure, ma veneziano d’adozione, a lui infatti il Fai ha chiesto di realizzare un reportage di 27 fotografie nel quale l’autore ha sorpreso l’orrore di questi volumi. È un “atto di denuncia ma anche un gesto d’amore per la mia città d’adozione”, dichiara Berengo Gardin. “Il passaggio delle grandi navi nel cuore di Venezia non è solamente uno sfregio alla bellezza, ma rappresenta un grave pericolo per uomini ed edifici, una irrimediabile aggressione al suo già fragile equilibrio ambientale».

E a guardare quest’immagini con navi lunghe due volte piazza San Marco e alte una volta e mezzo Palazzo Ducale, salta subito agli occhi l’impatto che hanno sul fragile equilibrio di Venezia. Senza contare che i volumi delle navi producono onde e correnti sottomarine che logorano le fondamenta della città, mentre i motori ne inquinano l’aria e la pratica insieme azzardata e cortigiana degli inchini, che vede i bastimenti strusciarsi contro la costa è ogni volta un attentato alla sorte. E mentre l’Unesco ha già chiesto al governo italiano di risolvere la questione, pena togliere alla città lagunare il riconoscimento di patrimonio dell’umanità, la mostra è un’occasione per cominciare a farsi qualche domanda in merito.

 

Mostri a Venezia
11 Luglio – 28 settembre 2014
Villa Necchi Campiglio
via Mozart 14

 

Enti promotori
FAI – Fondo Ambiente Italiano
Fondazione Forma per la Fotografia
Contrasto

Foto di Gianni Berengo Gardin. Courtesy Fondazione Forma per la Fotografia

 

Commenti

commenti

Be first to comment