L’opera prima di Lichtenstein

Roy Lichtenstein, GAM Torino

Debutta alla GAM di Torino la mostra dedicata a Roy Lichtenstein, 235 opere compresi i grandi dipinti e una documentazione fotografica del maestro al lavoro, a raccontare un linguaggio che della contaminazione tra pittura e fumetti ha fatto la propria cifra stilistica.

di Marilena Roncarà | 18 settembre 2014

“In quasi mezzo secolo di carriera ho dipinto fumetti e puntini per soli due anni. Possibile che nessuno si sia mai accorto che ho fatto altro?” A questa domanda sembra rispondere in modo puntuale GAM, la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino che a partire dal 27 settembre con Roy Lichtenstein. Opera Prima presenta un’importante esposizione dedicata ai lavori su carta e ai grandi dipinti di uno dei maestri indiscussi della Pop Art.

Un’occasione imperdibile per ammirare oltre 200 opere dell’artista newyorkese, riunite a Torino grazie alla collaborazione con l’Estate e la Roy Lichtenstein Foundation, senza dimenticare i prestiti importanti provenienti da prestigiosi musei internazionali: come la National Gallery di Washington, il Museum of Modern Art e il Whitney Museum di New York, l’Art Institute di Chicago, le collezioni pubbliche e private europee e italiane.

La mostra torinese, a cura di Danilo Eccher, direttore GAM, presenta la parte più intima e privata del lavoro di Lichtenstein. L’allestimento si focalizza infatti sulle Prime Idee, le idee primigenie fonte di ispirazione di opere che in un secondo tempo sono diventate i grandi capolavori noti a tutti. Il progetto curatoriale esplora sia le variazioni stilistiche del processo creativo dell’opera su carta, sia il nutrito mondo letterario che alimenta il mondo visivo di Lichtenstein, fatto di sorprendenti sovrapposizioni di racconti e immagini.

Prodotto congiuntamente da Fondazione Torino Musei e Skira editore, l’allestimento visitabile fino al 25 gennaio, propone insieme ai disegni dell’arco temporale primi anni ’40 – 1997 (anno della morte del pittore), anche grandi dipinti e una documentazione fotografica a testimonianza dell’artista al lavoro.

 

ROY LICHTENSTEIN
OPERA PRIMA
27 settembre 2014 – 25 gennaio 2015
Catalogo Skira

GAM
via Magenta 31, Torino
Orario: martedì – domenica 10.00-18.00. Giovedì: 10.00-22.30.

 

In apertura: Drawing for Girl with Hair Ribbon, 1965. Graphite pencil and colored pencil on paper. Collection André Bromberg. © Estate of Roy Lichtenstein / SIAE 2014.
Di seguito: Claudio Abate (Roma, 1943) Roy Lichtenstein, 1988. Stampa ai Sali d’argento, cm 92 x 64. Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea – CRT.
Oh, Jeff…I Love You, Too…But… (Study), 1964. Graphite pencil and colored pencil on paper. Private Collection. © Estate of Roy Lichtenstein / SIAE 2014.
Study for Pop! 1966. Felt-tip marker and cut-and-pasted printed paper on newsprint. Collection of Marsha and Jeffrey Perelman. © Estate of Roy Lichtenstein / SIAE 2014.
Von Karp, 1963. Graphite pencil and colored pencil on paper. Private Collection © Estate of Roy Lichtenstein / SIAE 2014.

 

Commenti

commenti

Be first to comment