La festa della vendemmia

Per celebrare il tempo della vendemmia, piccole e grandi cantine di tutta Italia aprono le porte accogliendo gli ospiti con degustazioni e visite guidate: tra fattorie del ’500 e vitigni dalla storia secolare, vi proponiamo qualche idea tra Piemonte, Toscana e Sardegna.

di Samantha Colombo | 3 settembre

Quando l’estate volge al termine e le prime brezze autunnali iniziano a soffiare, è tempo di vendemmia: da settembre, le cantine di tutta Italia si preparano infatti al rito della raccolta dell’uva, intrecciando tradizioni secolari alle più moderne tecniche e tecnologie.
Proprio in questo periodo, nei vitigni italiani prendono vita etichette apprezzate nei bicchieri di tutto il mondo: barbera, aglianico, lambrusco, malvasia e pinot sono solo alcuni dei vini bianchi e rossi che fanno dell’arte vinicola italiana l’eccellenza oltre confine. E, ormai da alcuni anni, piccole e grandi cantine aprono le porte ad appassionati e semplici curiosi proprio nel tempo di vendemmia: il vino non rappresenta così solo un nettare pregiato da degustare consigliati da un sommelier o un’ardua scelta sugli scaffali delle enoteche, ma prende vita dagli acini dell’uva fino al suo imbottigliamento.
Sono sempre più numerose le aziende vinicole che propongono passeggiate tra i vigneti e degustazioni enogastronomiche, diventando anche pietra miliare per la scoperta del territorio.
Così, abbiamo selezionato alcuni luoghi degni di fascino, ideali per trascorre qualche ora a contatto con la natura e, per i più volenterosi, cimentarsi con un’arte dalla tradizione millenaria. Proprio come nei secoli passati, la vendemmia diventa infatti occasione per incontrarsi, celebrare la natura e propriziare un futuro prospero.

Si comincia il weekend del 6 e 7 settembre presso la Cooperativa agricola Valli Unite di Costa Vescovato (Alessandria): dalla sera del sabato fino all’imbrunire della domenica, un fine settimana interamente dedicato a celebrare la vendemmia e aperto in modo particolare alle famiglie, con pranzi e cene, concerti e persino la possibilità di pigiare l’uva direttamente nel mosto.
Per informazioni: www.valliunite.com

Sempre il 7 settembre e poco lontano, l’Azienda Agricola Pierino Vellano a Camino (Alessandria) organizza un’intera giornata nella splendida cornice del Monferrato. Oltre a godersi una passeggiata tra le vigne piemontesi, sarà possibile visitare antichi insediamenti scavati tra le rocce delle colline e abitati fino alla metà del secolo scorso. E quale miglior modo di concludere la scoperta di questo angolo di Monferrato, se non con una degustazione verticale di barbera? Inoltre, è anche possibile prenotare un pranzo a base di specialità tradizionali monferrine, ovviamente innaffiato dal vino locale.
Per informazioni: www.pierinovellano.it

Domenica 21 e 28 settembre, presso l’azienda agricola Donatella Cinelli Colombini in località Colle, a Trequanda (Siena), si tiene invece una visita guidata alla scoperta delle sale cinquecentesche della tenuta, senza trascurare un’antica cappella e la villa padronale. Al termine della visita, gli ospiti sono invitati a una degustazione itinerante che parte proprio dall’assaggio del mosto e termina tra i vigneti della tenuta. Inoltre, gli antichi appartamenti dei contadini, oggi completamente restaurati, sono pronti ad ospitare chiunque voglia immergersi totalmente nel regno del chianti per qualche giorno ed è possibile richiedere la partecipazione alla vendemmia.
Una piccola anticipazione: da ottobre, nell’area benessere della tenuta, sarà possibile sottoporsi a trattamenti di vinoterapia.
Per informazioni: www.cinellicolombini.it

Le Cantine Argiolas, vicino a Cagliari, propongono invece un vero e proprio stage in vigna, previsto per il 13 e il 27 settembre: i partecipanti hanno infatti la possibilità di prendere parte attiva alla vendemmia, cogliendo direttamente i grappoli d’uva dalla vigna, ovviamente con la guida di un esperto. Per conoscere in modo più approfondito l’origine del vino, la giornata continua poi con le operazioni di diraspatura e con quella, più spettacolare, della pigiatura degli acini.
A conclusione della giornata, degustazione del mosto e merenda in vigna.
Per informazioni: www.argiolas.it (si raccomanda la prenotazione con almeno due giorni di anticipo).

Commenti

commenti

Be first to comment