L’arte all’improvviso: IO è TE

Il mago

L’arte lascia i musei, le gallerie e i luoghi usuali e conquista la città, questa è l’idea alla base di IO è TE la mostra urbana che trasforma le opere di 18 artisti contemporanei in manifesti pubblicitari per incuriosire, sorprendere e appagare i passanti.

di Antonella Armigero | 6 ottobre 2014

Ritratti, icone e personaggi secondari colti in un momento sospeso nel tempo, questi sono i soggetti dei manifesti d’arte messi a disposizione da giovani artisti contemporanei per dare vita a IO é TE: la mostra ideata da TenderToArt pronta ad offrirsi allo sguardo spesso distratto e frettoloso dei milanesi.
In una città che corre sempre e non si ferma mai, le opere d’arte abbandonano gli spazi tradizionali per scendere nelle strade, a sfidare il quotidiano e adescare anche chi non frequenta abitualmente musei e gallerie.
Questa collezione di immagini a volte poetiche, a volte provocatorie e perturbanti non ha lo scopo di abbellire semplicemente gli angoli cittadini, ma quello di lasciare qualcosa nei pensieri e nelle emozioni di chi li intercetta.
18 sono gli artisti internazionali protagonisti tra cui Francesco Jodice, Gilivanka Kedzior & Barbara Friedman, Shai Ignatz e Antonio Marras. Il progetto a cura di Francesca Alfano Miglietti toccherà molte città, coinvolgendo tantissimi artisti pronti a interrogarsi e a interrogare lo spettatore su una delle tematiche centrali del panorama culturale contemporaneo: l’identità e la relazione, da qui il titolo Io è te come a fondersi e confondersi.
Una mostra urbana per cui non serve biglietto e che non ha una data certa di inizio e di fine. Infatti le 31 opere affisse dallo scorso 27 settembre fino all’8 ottobre rimarranno esposte alle intemperie e al tempo, fino a consumarsi, trasformarsi lasciando spazio ad altre forme di comunicazione.
Non ci resta che partecipare, arrestando all’occorrenza il passo per fermarci ad ammirare anche solo un attimo queste opere d’arte di strada, inaspettate.

Per informazioni e per localizzare i luoghi delle affissioni:
tendertoart.tumblr.com

Foto d’apertura Il mago, Paolo Ventura.

 

Commenti

commenti

Be first to comment