Oltre lo sguardo

Steve McCurry, Cammelli e giacimenti di petrolio, Kuwait, 1991

Una location d’eccezione per un fotografo i cui scatti hanno fatto la storia del fotogiornalismo, rendendolo una vera icona del mondo dell’immagine. Le splendide sale della Villa Reale di Monza, allestite per l’occasione da Peter Bottazzi, fanno da cornice a questa inedita retrospettiva che raccoglie a piene mani dal colossale archivio di Steve McCurry. La mostra si sviluppa a partire dai lavori più recenti del noto fotografo americano e ripercorre la sua storia, attraverso anche alcune delle sue immagini più conosciute, come lo storico ritratto di Sharbat Gula, la ragazza afghana. “Ho imparato a essere paziente. Se aspetti abbastanza, le persone dimenticano la macchina fotografica e la loro anima comincia a librarsi verso di te”, così Steve McCurry spiega come sia riuscito a realizzare alcuni dei suoi scatti più intensi. La rassegna punta a raccontare l’avventura della sua vita e della sua professione, anche attraverso una ricca documentazione e una serie di video. In mostra fino al 6 Aprile 2015.

Testo di Andrea Zappa
Foto di Steve McCurry  

 

Portfolio pubblicato su Club Milano 23, novembre – dicembre 2014. Clicca qui per scaricare il magazine.

Commenti

commenti

Be first to comment