3D for all

Float Shoes

Dagli accessori di moda alle case del futuro, la stampa 3D sta prendendo sempre più piede a livello globale, attirando investitori e brand disposti a rischiare per creare innovazione e nuovi business. 

di Davide Rota

È provato che gli ultimi 100 anni saranno ricordati come il Rinascimento delle scoperte scientifiche e tecnologiche. Ma è anche certo che le innovazioni non si fermeranno certo a questo punto; le generazioni contemporanee stanno assistendo alla nascita e conferma di molti fenomeni inimmaginabili fino a 30 anni fa. Un esempio? La stampa 3D. Nessuno avrebbe pensato di poter passare da un modello virtuale, a un oggetto reale servendosi di un semplice PC e una stampante dall’aspetto pressoché normale. O meglio, qualcuno l’aveva ipotizzato sul grande schermo già negli anni Ottanta, ad esempio nel film Weird Science (noto da noi come La Donna Esplosiva), nel quale due ragazzini, ispirandosi alla storia di Frankenstein, creano al computer la propria donna perfetta. I contorni erano poco reali, ma l’idea alla base è la stessa: dare vita a un qualsiasi oggetto all’interno del proprio computer e poi crearlo fisicamente nel mondo reale. E le possibilità sono pressoché infinite. Ogni giorno, da qualche parte nel mondo, un designer o un’azienda realizza la stampa di un oggetto che il giorno prima nessuno era riuscito a fare. Il business delle stampanti 3D è in continua crescita e molti brand si stanno ritagliando la propria fetta di mercato, offrendo prodotti sempre migliori sia dal punto di vista della qualità che dell’appeal. Anche le tecniche di stampa sono sempre in continua evoluzione e, con l’affinarsi delle modalità, si affinano anche i materiali utilizzati. Esistono sistemi in grado di stampare oggetti in resina, in carbonio, in sabbia e chi più ne ha più ne metta; anche le dimensioni e le forme sono praticamente illimitate, che sia una nanomacchina, un oggetto di uso comune, un gioiello o una casa. Ma cosa riesce a rendere così attraente lo sviluppo di questa tecnologia? In primis i maker, cioè gli artigiani digitali che hanno reso possibile questo prodigio. Piccoli (o forse grandi) nerd provenienti da ogni parte del globo e uniti da un unico grande movimento culturale, che in nome dell’Open Source e dell’Open Design hanno messo le proprie capacità e passioni al servizio dell’innovazione. Per il momento il campo d’applicazione più inflazionato sembra essere quello dei gioielli e dei piccoli accessori d’abbigliamento, sia per la possibilità di utilizzare una quantità limitata di materiale, sia perché è più semplice ottenere oggetti leggeri in grado di suscitare una grande curiosità tra i fashion addicted. Ma non ci vorrà molto perché la stampa 3D trovi applicazione nei numerosi altri campi del design.

 

In apertura: Le Float Shoes, le scarpe interamente 3D-made create dal designer Janne Kyttanen per il brand statunitense United Nude. 

 

OGGETTI STAMPATI
Alcuni esempi di come la stampa 3D ha conquistato il mondo del design.

Nooka - orologio ZUB

Nooka – orologio ZUB

Nooka orologio ZUB
Un orologio dal design minimale e dal gusto contemporaneo. Il cinturino è stampato in nylon e disponibile in tre varianti.
www.nooka.it 

Maison 203 - MYBF Necklace

Maison 203 – MYBF Necklace

Maison 203 – MYBF Necklace
Un gioiello leggero, dall’eleganza tutta contemporanea che il designer Orlando Fernandez Flores ha progettato in nylon colorato a mano.
www.maison203.com

.exnovo - lampada Rhizaria

.exnovo – lampada Rhizaria

.exnovo lampada Rhizaria
Innovazione e tradizione per la lampada progettata dal duo Lanzavecchia + Wai che unisce il polimero sintetizzato al vetro di murano.
www.exnovo-italia.com 

icosaedro - Machine Series

icosaedro – Machine Series

icosaedro Machine Series
La neonata collezione di oggetti per la tavola stampati in 3D e dall’animo open-source. Design Barbara Busatta e Dario Buzzini.
www.machine-series.com

Bijouets - Cambiami Sunglasses

Bijouets – Cambiami Sunglasses

5.Bijouets Cambiami Sunglasses
Un progetto D’Arc.Studio che ha riscosso un notevole successo nel corso dell’ultima Maker Faire di Roma. Montantura interamente stampata in 3D e lente Carl Zeiss.
bijouets-italia.com 

 

Articolo pubblicato su Club Milano 23, novembre – dicembre 2014. Clicca qui per scaricare il magazine.

Commenti

commenti

Be first to comment