Un brindisi con Fidelio

Teatro alla Scala

Una bottiglia in Edizione Limitata ispirata al Teatro alla Scala e alle sue Prime d’Opera: la cantina Bellavista omaggia la musica e la grande tradizione milanese con una Riserva di eccezionale valore.

di Redazione web | 23 dicembre 2014

L’azienda Bellavista celebra proprio quest’anno i 10 anni di partnership a fianco del Teatro alla Scala con una nuova bottiglia in Edizione Limitata (solo 5000 esemplari), la Riserva Vittorio Moretti 2004 “FIDELIO” di Ludwig V. Beethoven. A dieci anni da una vendemmia che i più importanti enologi hanno definito “irripetibile”, questo Franciacorta conclude in maniera ideale la collezione di vini dedicata al Teatro milanese e alle prime d’opera degli ultimi anni: Lohengrin di Wagner (2012), La Traviata di Verdi (2013) e, appunto, il Fidelio di Beethoven (2014).

L’anno di questa riserva, il 2004, è lo stesso della riapertura del Teatro alla Scala, quando Bellavista fu scelta come vino d’onore dei festeggiamenti celebrativi. Quell’anno coincise con un’annata speciale per la Franciacorta, che l’enologo Mattia Vezzola ha definito irripetibile, intuendone subito il grande potenziale e mettendone da parte una riserva.

Prodotta in edizione limitata – commenta Francesca Moretti Amministratore delegato del gruppo vino Terra Moretti – questa speciale selezione di vendemmia si presenta con una confezione che abbiamo fatto disegnare traendo ispirazione dalle tre Prime d’Opera del 7 dicembre degli anni 2012, 2013 e 2014. Abbiamo voluto che questa iniziativa si trasformasse in un concreto aiuto per i giovani dell’Accademia Teatro alla Scala fondata dal maestro Riccardo Muti.

La nuova Edizione 2014 si presenta infatti sul mercato con un’immagine nuova, studiata da uno studio creativo: la bottiglia è avvolta da note e parole che traggono ispirazione proprio dal titolo dell’opera Fidelio e dai pensieri di Beethoven, per infondere un messaggio ricco di energia e di creatività.

Bellavista Moretti Fidelio

Commenti

commenti

Be first to comment