Hockey su ghiaccio: le Final Four

Il 24 e 25 gennaio, le Final Four di hockey su ghiaccio tornano nel capoluogo lombardo dopo anni di assenza: i campioni in carica del Rittner Buam, la squadra di casa Milano Rossoblu, Valpellice Bulldogs e Val Pusteria Lupi affilano le lame dei pattini e si preparano a colpire il puck per assaporare i brividi della sfida finale.

di Samantha Colombo | 20 gennaio 2015

È l’8 gennaio del 2006 quando i Milano Vipers si aggiudicano la finale della Coppa Italia di hockey su ghiaccio, sfidando il Cortina e vincendo per 3 a 0: al tempo, viste le poche squadre presenti nel girone, la gara decisiva per l’ambito trofeo avviene in un incontro diretto tra la prima e la seconda classificata dell’intero campionato. Da quell’edizione, dopo un susseguirsi di stagioni dense di successi e adrenalina, il ghiaccio del capoluogo lombardo non ha più ospitato le finali di questo sport.
Oggi, a pochi mesi dall’inaugurazione di Expo, il puck torna però a scivolare sul ghiaccio dell’Agorà di Milano: nel weekend del 24 e 25 gennaio le finali di hockey tornano infatti nel capoluogo lombardo, che accoglie le quattro squadre impegnate a conquistare il proprio spazio sul podio. Lo scorso novembre si sono già svolti i quarti, nei quali si è deciso il poker di finalisti: i campioni in carica del Rittner Buam affrontano così la squadra di casa, Milano Rossoblu, insieme a Valpellice Bulldogs e Val Pusteria Lupi.

Ma i riflettori non si accendono unicamente sulla sfida giocata dai professionisti. In occasione della conferenza stampa di presentazione dell’evento, l’assessore allo sport della città Chiara Bisconti ha dichiarato che “il movimento degli sport su ghiaccio a Milano e nella sua area metropolitana è in costante crescita”. Non va infatti dimenticato che sono diverse le strutture già esistenti e pronte ad accogliere tali discipline: dall’Agorà, dove si svolgono le Final Four, per arrivare al Palasesto e allo stesso Forum, location che certo hanno bisogno di interventi per eguagliare gli standard internazionali, ma che sono comunque presenti e pronte a spalancare le porte. Inoltre, non vanno sottovalutate anche numerose strutture più piccole, dalle quali poter partire per una sinergia con scuole e associazioni sportive, per avvicinare bambini e adolescenti di Milano e provincia a questi sport, ma anche appassionati di ogni età attratti dal fascino del ghiaccio.
Per muovere i primi passi verso questo orizzonte, non resta che affilare le lame dei pattini, indossare il casco e imbracciare il bastone per scendere in campo con i protagonisti delle imminenti sfide.

Appuntamento all’Agorà, stadio del ghiaccio di Milano, in via dei Ciclamini 23: sabato 24 gennaio alle 15:00 si gioca Val Pusteria Lupi – Rittner Buam, mentre alle 18:00 scendono in campo Milano Rossoblu – Valpellice Bulldogs.
La finalissima è programmata per domenica 25 gennaio alle 18:30, in diretta tv su Rai Sport 2.
Per chi volesse assaporare i brividi delle finali direttamente al palazzetto, sono disponibili i biglietti giornalieri (a partire da 20 euro) oppure uno speciale abbonamento per entrambe le giornate (a partire da 30 euro).

 

Immagine in apertura di Claudio Scaccini (Milano Rossoblu vs Valpellice).

 

Commenti

commenti

Be first to comment