Lo sharing col casco

Scooter sharing Milano

Parte il primo giorno di primavera il nuovo servizio di sharing a Milano, dopo le bici e le auto adesso è la volta degli scooter, scattanti, a basso costo ed elettrici promettono di rivoluzionare la mobilità cittadina.

di Antonella Armigero | 12 gennaio 2015

Casco in testa, ma pronti a salire in sella grazie all’ultimo arrivato tra i servizi di mobilità condivisa a Milano, parte infatti il 21 marzo il primo scooter sharing in città, ve ne avevamo già parlato mesi fa in questo articolo e ora la notizia è certa, con la primavera e a pochi giorni dall’Expo 2015 l’offerta di mezzi in sharing crescerà e l’obbiettivo è quello di costruire una flotta di 1.500 motorini facili da noleggiare, scattanti e soprattutto elettrici.

Molti di noi se ne sono accorti da tempo, le due ruote di BikeMI sono diventate uno dei mezzi di spostamento più  diffusi e gettonate dai milanesi, perché agili e sempre a disposizione, perfette per districarsi facilmente tra traffico e i tanti cantieri cittadini. Sarà per questo che è nata l’esigenza di adattarsi alle necessità urbane e abbracciare la scelta già fatta ad esempio da Spagna e Francia, precursori in questo tipo di servizio. Il bando di partecipazione è ancora aperto, tra le compagnie che sicuramente parteciperanno Eni-Piaggio, Yamaha e appunto Motit, la società già attiva a Barcellona.

Le tariffe saranno competitive e in linea con quelle del car sharing ovvero non più di 25 o 30 centesimi al minuto, gli scooter potranno essere parcheggiati in qualsiasi punto della città, ovviamente nelle aree consentite, e potranno essere ricaricati nelle isole digitali, le piazzole hi tech che offrono servizio tecnologici come wifi e prese elettriche, e che quest’anno si moltiplicheranno, fino a conquistare altri punti strategici.
Come per gli altri servizi sono già state imposte delle regole, ad esempio le due ruote potranno essere noleggiate solo da maggiorenni e tra gli equipaggiamenti 2 caschi uno per il conducente e l’altro per l’eventuale passeggero, le compagnie inoltre saranno tenute a organizzare per i propri abbonati corsi di guida sicura per garantire un utilizzo appropriato di questi nuovi mezzi.

Siete pronti a muovervi in maniera veloce in città? L’appuntamento è il primo giorno di primavera, ma siamo certi che ben prima saremo pronti a darvi altre informazioni sulle compagnie vincitrici del bando, le tariffe e le particolarità di ogni offerta.

Commenti

commenti

Be first to comment