Emozioni a fior di pelle

Milano Tattoo Convention

Torna una delle più importanti kermesse per gli appassionati di tatuaggi: la Milano Tattoo Convention, giunta quest’anno alla sua ventesima edizione. Una tre giorni ricca di eventi, con oltre 400 artisti di livello internazionale.

di Angela Calabrese | 30 Gennaio 2015

Il rumore pungente delle macchinette che dipingono indelebilmente la pelle. L’odore dell’inchiostro. Corpi come tele da dipingere, che lasciano libero sfogo alla creatività e alla mano esperta di pittori, artisti, tatuatori: è la Tattoo Convention di Milano che, come lo scorso anno, si svolgerà all’ATA Quark Hotel in Via Lampedusa.

Un’edizione speciale, quella del 6-7-8 febbraio 2015, che vede la presenza di ospiti di calibro internazionale: Joe Capobianco, Ashley Huber, Amanda Toy, Pi’nk, Marco Galdo, Sasha Unisex, Andrea Acosta, sono solo alcuni dei moltissimi artisti provenienti da ogni parte del mondo. Tutti presenti per festeggiare i vent’anni di questa Convention di settore, la prima per importanza in Italia e la terza in Europa.

Il programma, (consultabile qui) prevede un susseguirsi di eventi che testimoniano e confermano quanto arte e tatuaggi siano correlati tra loro. Si preannuncia infatti un weekend all’insegna di mostre, pittura, graffiti, scultura, fotografia, arte contemporanea, danza e molto altro. Voci ufficiali di questa edizione saranno il dj Andrea Rock di Virgin Radio, con Ketty Passa, dj e speaker di Radio Popolare.

Tra le tante iniziative segnaliamo Mr. Wany, un’esposizione di graffiti, ispirati a scenari post atomici e alla cultura Manga giapponese e Vans Ink Art, un’originale mostra di scarpe del famoso marchio Vans off the wall, “tatuate” da 10 artisti di fama internazionale, che si sono messi alla prova dipingendo l’icona Slip-On di Vans.

La manifestazione è un viaggio completo nella tattoo culture, un modo per scoprire le nuove tendenze, con in più la possibilità di conoscere e vedere al lavoro i moderni “Guru” di quest’arte antica. Il tatuaggio, con i suoi oltre 5.000 anni di storia, ha infatti radici antichissime, basti pensare che le pitture funerarie del popolo egizio mostrano simboli tatuati sui corpi delle danzatrici, ma non mancano esempi di tatuaggi rinvenuti su mummie risalenti all’incirca al 2000 A.C.

Che sia per valenza estetica o per imprimersi un momento importante sulla pelle e non solo nella memoria, o che sia un modo per esprimere la volontà di un ritorno alle origini, per riscoprire valori antichi e profondi: dalla rinascita alla forza interiore, il tatuaggio oggi rivive un momento di grande ripresa, liberandosi della coltre di pregiudizi che per decenni lo ha intrappolato.

Per tre giorni Milano diventa così la Capitale Europea del tattoo. Più di 400 saranno gli stili e le tecniche presentate e ce ne sarà davvero per tutti i gusti: dalla old alla new school, dal realistico al giapponese al maori, dal lettering al biomeccanico. Un melting pot di culture, stili, tecniche che permetteranno a curiosi, a chi ha in mente di pitturarsi, o semplicemente agli appassionati, di avvicinarsi e conoscere meglio questo mondo, magari riuscendo a trovare anche la giusta ispirazione per un tatuaggio… e perché no… il tatuatore tanto agognato.

 

Milano Tattoo Convention
6-7-8 Febbraio 2015
ATA Quark Hotel
Via Lampedusa, 11/A

Commenti

commenti

Be first to comment