Profumo di AgruMi

Agrumi 2015

Due giorni tra i profumi avvolgenti degli agrumi delle nostre terre; dalla Valle dei Templi alle coste di Sorrento: sabato 14 e domenica 15 febbraio torna AgruMi, la mostra mercato organizzata dal FAI, quest’anno ospitata per la prima volta nell’elegante cornice della Palazzina Appiani all’interno del Parco Sempione.

di Antonella Armigero | 09 febbraio 2015

L’energia degli agrumi, i colori e i sapori più autentici delle isole e i nostri territori, la scoperta di varietà pregiate e di specie rare da proteggere, unita al racconto della storia e le tradizioni legate a questi prodotti: tutto questo è AgruMi, la manifestazione giunta alla quarta edizione, che quest’anno lascia Villa Necchi Campiglio, location storica della manifestazione, per trovare un’ambientazione inedita nella splendida Palazzina Appiani, un tesoro sconosciuto ai più all’interno del Parco Sempione, scelta nel 2010 come sede della Presidenza Regionale FAI Lombardia.
L’universo degli agrumi, presenti in diverse varietà, dalle più comuni a quelle rare e introvabili, sarà il protagonista di questa mostra mercato capace di mettere d’accordo proprio tutti, dagli appassionati del verde, che desiderano impreziosire i propri terrazzi o giardini con alcuni esemplari in vendita, ai golosi, agli amanti dell’arte e della storia.

Un week end quello del 14 e 15 febbraio da trascorrere all’aria aperta, nel porticato della meravigliosa palazzina ottocentesca e al piano terra dove verrà presentata per la prima volta l’intera collezione di piante d’agrumi straordinaria per varietà e numero di esemplari, del vivaista Davide Chiaravalli, che illustrerà ai visitatori le diverse particolarità e le caratteristiche botaniche. Oltre ad ammirarle, le piante potranno essere anche acquistate, così come i tantissimi prodotti tipici del nostro vasto territorio, dai limoni della Costiera Amalfitana, alle arance della Valle dei Templi, i più golosi potranno assaggiare le marmellate di arance del Giardino della Kolymbethra ad Agrigento, i canditi e le famose scorzette ricoperte di cioccolato di Modica, oltre ai liquori aromatici, i mieli e gli oli agrumati, una gioia per il gusto e l’olfatto, frutto di tradizioni enogastronomiche da tutelare e conoscere.

Anche quest’anno il FAI, in collaborazione con il Comune di Milano e Pirelli, ha deciso di unire tradizione, storia e natura, offrendo ai milanesi la possibilità di visitare un luogo cittadino da riscoprire, come il Palazzo Appiani, attiguo all’arena civica, realizzato in pieno periodo napoleonico. Oltre alla presentazione del programma completo delle Giornate FAI 2015, sarà possibile partecipare a numerosi incontri e workshop con esperti: da segnalare la conferenza tenuta da Diego Pessina dal titolo “Dall’Oriente con furore: cinquemila anni di storia e cultura degli agrumi” che si terrà sabato 14 febbraio alle ore 16.
L’evento è gemellato con Villa Necchi Campiglio, tradizionale sede della manifestazione: entro il 30 aprile i visitatori di “AgruMi”  potranno visitare la Villa con uno speciale sconto del 20% presentando in biglietteria il tagliando di ingresso.

Vista la concomitanza con la festa di San Valentino, quale regalo migliore della Tessera Fai, anche quest’anno scontata del 50% per le coppie, che potranno sostenere così i Luoghi del Cuore, e scoprirne molti altri tra quelli in tutta Italia.

AgruMi 2015
14 – 15 Febbraio
Palazzina Appiani presso Parco Sempione – Arena
Adulti € 6,50; Ridotti (4-14 anni) e Iscritti FAI € 4,00.

 

Locandina AgruMi 2015

Locandina AgruMi 2015

Commenti

commenti

Be first to comment