Arriva l’anno della capra

Capodanno Cinese

Tra lanterne rosse, draghi, musiche e corse non competitive anche la Chinatown meneghina si prepara a festeggiare il Capodanno cinese e a dare il benvenuto all’anno della capra. Appuntamento per domenica 22 febbraio.

di Angela Calabrese | 13 febbraio 2015

Anche quest’anno via Paolo Sarpi e dintorni saranno teatro di una delle feste più importanti della cultura Orientale: il Capodanno Cinese, conosciuto in Cina anche come festa di Primavera (chun jiè, “chun ”  春节  in cinese significa primavera), che sancisce il primo giorno dell’anno secondo il calendario Cinese, e in base al quale si definiscono tutte le altre ricorrenze ufficiali.

La particolarità della ricorrenza è che ogni anno ha una diversa data d’inizio: questo accade perché il calendario cinese è lunisolare, ovvero corrisponde sia al ciclo solare (anno), sia al ciclo lunare (mese); ragione per cui l’evento viene spesso celebrato nel periodo compreso fra il 21 gennaio e il 19 febbraio del nostro calendario gregoriano. Quest’anno la ricorrenza cade ufficialmente il 19 febbraio, ma i festeggiamenti nel capoluogo lombardo avranno inizio a partire da domenica 22 e dureranno 15 giorni, quando il tutto culminerà con la tradizionale Festa delle Lanterne, chiamata così perché in quella giornata le famiglie cinesi appendono delle piccole lanterne rosse fuori dalle porte, in segno di buona fortuna.

Come da tradizione millenaria, ogni anno corrisponde a un animale, e il 2015 è l’anno della Capra, segno di creatività e spinta emotiva.

Tantissime le attività organizzate dalla comunità cinese. Tra le iniziative segnaliamo: Milano Migranda dal 21 al 28 febbraio, una passeggiata interculturale in zona Sarpi alla scoperta della città attraverso lo sguardo dei cittadini migranti; Note Gioiose sabato 21 febbraio, un saggio musicale diretto dal Maestro Maurizio Ruggiero e l’evento sportivo firmato dell’associazione Road Runner Club Milano, di Via Canonica, da anni  a stretto contatto con la comunità cinese (vista anche la zona d’ubicazione della sede), che per il terzo anno consecutivo ha organizzato la Chinatown new year Run, una corsa di 3 Km da percorrere a passo libero,  prevista per domenica 22. Per chi cerca un’immersione ancora più autentica, il 20 febbraio da non perdere al Centro Culturale Shaolin di Milano lo Spring Festival, con cerimonia buddhista, happy hour vegano e l’esibizione Shaolin del team del centro.

E se il programma completo è consultabile cliccando qui, l’appuntamento da non perdere è alle 14:30 in paolo Sarpi con la tradizionale grande parata: un mix di colori, ritmi e danze con protagonisti draghi , leoni e oltre 400 artisti e figuranti vestiti con i ricchi costumi della tradizione cinese. Un modo divertente per avvicinarsi ad una cultura che fa sempre più parte in tutto e per tutto della nostra società e per augurare a tutti un Buon Anno della Capra.

Commenti

commenti

Be first to comment