Giselle torna alla Scala

Sul palcoscenico della Scala di Milano, ritorna il balletto classico e romantico per eccellenza: Giselle. Dal 2 al 17 aprile, i riflettori illuminano le étoiles Svetlana Zakharova e Roberto Bolle, ballerini internazionali e artisti scaligeri impegnati a dar vita all’opera di Théophile Gautier.

di Samantha Colombo | 31 marzo 2015

Giselle è da sempre riconosciuto come simbolo del balletto classico e romantico, un’opera che nel corso delle generazioni è rimasta pressoché immutata nelle sue coreografie e in grado di portare in scena emozioni e valori più che mai universali. Nel balletto in due atti di Téophile Gautier, due capitoli profondamente antitetici tra loro, le vicende si snodano tra la gioia di feste bucoliche in occasione della vendemmia e lo sbocciare dell’amore, tra la pena del tradimento che sfocia in follia e il fascino sinistro delle Willi, ricreando un mondo in equilibrio perfetto tra realtà e immaginario che da sempre incanta le platee di tutto il mondo.
Basti pensare che il Corpo di Ballo della Scala ha portato la pièce da una parte all’altra dell’Oceano e oltre, dall’Oman al Brasile, da Hong Kong a Parigi. E, proprio nella capitale francese, dove è ritornato dopo un’assenza di tredici anni, lo scorso inverno ha raccolto ovazioni di critici e pubblico.
Per interpretare la dicotomia dei due atti, che vedono una Giselle prima giovane donna innamorata e poi uno spirito incorporeo, si sono susseguite nel corso della storia le ballerine migliori, che hanno sfidato se stesse e i propri limiti drammatici e lirici in questa parte. Oggi, le étoiles del balletto Svetlana Zakharova e Roberto Bolle, già protagonisti nelle rappresentazioni di due anni fa, saranno in scena in occasione della prima di Giselle, così come il 4, 7 e 9 aprile.

 

 

In cartellone, accanto al corpo di ballo scaligero e a diversi debutti in scena, saranno presenti ospiti internazionali: tra le varie che si avvicenderanno, è il caso della coppia formata da Natalia Osipova e Sergei Polunin, con la Osipova che veste per la prima volta i panni di Giselle alla Scala, mentre Polunin debutta a Milano, arrivando da grandi palchi internazionali, come quelli di Londra e Mosca. Già in scena con lo Lo Schiaccianoci, torna Maria Eichwald, accompagnata da Claudio Coviello.
A dirigere l’Orchestra della Scala sulle partiture di Adolphe Adam, sarà presente Patrick Fournillier, sul podio anche in occasione degli spettacoli parigini, mentre le coreografie di Jean Coralli e Jules Perrot, sono riprese da Yvette Chauviré, infine scene e costumi di Alesksandr Benois, in repertorio alla Scala, sono rielaborati da Angelo Sala e Cinzia Rosselli.

 

Giselle
Teatro alla Scala di Milano
Dal 2 (prima rappresentazione) al 17 aprile
Per informazioni e biglietti: www.teatroallascala.org

 

Immagini di Brescia-Amisano, tranne la foto di Patrick Fournillier, dal management dell’artista.

 

Commenti

commenti

Be first to comment