Green tech

Hi Tech green

Amici dell’ambiente, i nuovi prodotti elettronici pensati per l’uso domestico ci fanno risparmiare tempo e denaro. Ecco una mini rassegna di novità premiate per il concept, il design, l’etichetta energetica.

di Paolo Crespi

Frigoriferi “total no frost” che abbattono brina e consumi. Forni a microonde che cuociono con la metà del tempo e dell’energia. Sistemi stiranti che generano solo il vapore che serve, facendoci risparmiare acqua e corrente. Cuffie audio e tastiere per computer in legno, per provare materiali e sensazioni naturali. Radio a manovella che richiedono solo un po’ di esercizio fisico per ricaricarsi e “suonare” in modulazione di frequenza. La tecnologia green entra nell’ecosistema domestico e conquista avanguardie di consumatori consapevoli, attenti all’innovazione e al rispetto dell’ambiente.
Alla sostenibilità dei consumi, che porta vantaggi concreti, riscontrabili mensilmente in bolletta, si affianca la ricerca, che mette idealmente in competizione i big player dell’elettronica e i piccoli produttori ad alto tasso di creatività. Alla nuova ondata eco-friendly contribuiscono per quanto loro compete i designer, che tentano (non sempre centrando l’obiettivo) di rendere insolito e attraente ciò che è concettualmente nuovo e “smart”. Dopotutto i casalinghi e gli altri dispositivi green-tech per uso domestico si inseriscono in un contesto già abbastanza affollato di segni, forme e colori. Da cui la necessità di mimetizzarsi o, al contrario, segnalare in modo originale la propria presenza.
Buone notizie anche per chi ha ville con giardini da curare o appartamenti dotati di ampie terrazze verdi da irrigare: i nuovi sistemi di monitoraggio presentati lo scorso gennaio al CES di Las Vegas hanno sensori che dialogano via App e possono decidere autonomamente il tipo di intervento da effettuare in base alle condizioni dell’aria e del suolo. Per non parlare dei box “idroponici” in grado di far crescere, come in un’incubatrice, tutta la verdura bio di cui abbiamo bisogno. Alcuni modelli fai-da-te possono essere realizzati in casa usando le nuove stampanti 3D low-cost per fabbricarne i componenti.
Agli stessi utenti si addicono naturalmente i caricabatterie solari: quelli di nuova generazione sono in grado di garantire un ciclo completo di ricarica in meno di due ore. Molto utili anche per le lunghe escursioni, i blackout e i soggiorni in località prive di rete elettrica…

 

Vivere eco
Alcuni oggetti per rendere la propria casa più amica dell’ambiente.

Eton - Boost Turbine

Eton – Boost Turbine

Eton – Boost Turbine
Fonte energetica verde di back-up, per cellulari e altri dispositivi mobili. Il principio è quello antico della “dinamo”, applicato a una manovella, in un design premium.
www.etoncorp.com

 

Audioquest - NightHawk

Audioquest – NightHawk

Audioquest – NightHawk
Premiate a Las Vegas con il CES Innovation Award (Eco-Design & Sustainable Technologies), le cuffie audio in legno hanno alcune componenti molto complesse realizzate in stampa 3D.
nighthawk.audioquest.com

 

Edyn - Garden Sensor

Edyn – Garden Sensor

Edyn – Garden Sensor
Il sistema controlla le condizioni del suolo e dell’aria in cui vivono le vostre piante e apre la valvola dell’acqua ogni qual volta ce ne sia la necessità. Una App controlla l’intero processo.
edyn.com

LG - Total No Frost

LG – Total No Frost

 LG – Total No Frost
Il modello GBB530NSCQE è il primo frigorifero in classe A+++, un combinato che consuma solo 132 kWh/anno, l’80% in meno rispetto a un analogo elettrodomestico di classe A.
www.lg.com/it

Impecca - Bamboo Bluetooth Keyboard

Impecca – Bamboo Bluetooth Keyboard

Impecca – Bamboo Bluetooth Keyboard
Compatibile con tutti i device Bluetooth, la tastiera in bamboo naturale è leggera, ergonomica, amica dell’ambiente. Disponibile in quattro colorazioni.
www.impecca.com

 

Articolo pubblicato su Club Milano 25, marzo – aprile 2015. Clicca qui per scaricare il magazine.

Commenti

commenti

Be first to comment