Tutto su Expo 2015

Albero della vita Expo

A pochi giorni dall’inizio della grande Esposizione Universale siete sicuri di sapere proprio tutto su questo evento che porterà a Milano oltre 20 milioni di visitatori? Abbiamo riassunto tutte le informazioni utili su padiglioni, cluster, biglietti e mezzi di trasporto per raccontarvi meglio cosa succederà dal 1 maggio in città.

di Antonella Armigero | 2 aprile 2015

Manca meno di un mese all’Expo 2015, la grande esposizione Universale che coinvolgerà 145 Paesi, oltre 2000 imprese, 1300 operai, e più di 10.000 lavoratori e che trasformerà Milano nel polo di attrazione di visitatori da tutto il mondo.
Ma se i dati ufficiali dichiarano che il 90% dei lavori sono stati completati, e che Expo promette di arrivare all’apertura con solo 1 o 2 padiglioni ancora da terminare, noi che l’esposizione la dobbiamo visitare siamo pronti?

Che voi siate milanesi, o veniate in città da un’altra regione vicina o lontana forse avete ancora qualche dubbio, ad esempio su come raggiungere Expo, quali eventi sono in programma, quanto costano i biglietti e quando si terrà l’inaugurazione ufficiale.
Niente paura, a rispondere a queste domande ci pensiamo noi, cercando di spiegarvi in modo chiaro cosa succederà a Milano dal 1 maggio.
Partiamo dalle basi: Expo è spesso definita come un grande parco tematico dove i 145 Paesi partecipanti sono stati invitati a interpretare il tema scelto ovvero “Nutrire il pianeta, energia per la vita” ma l’esposizione universale è di fatto molto più di questo, è dibattito e scambio tra culture, riflessione sul cibo e problemi essenziali per l’umanità come la nutrizione e i metodi produttivi, oltre a essere un’ ottima vetrina per l’Italia e gli altri Paesi coinvolti è un’opportunità per promuovere e incentivare il turismo e l’economia.

Tra Decumano e Cardo: le vie e le piazze dell’Expo

Pianta di Expo 2015

Pianta di Expo 2015

La zona dove si tiene Expo 2015 a Nord di Milano, a soli 200 metri dalla Fiera di Rho, si sviluppa per più di un milione di metri quadrati ed è organizzata secondo la pianta degli antichi accampamenti romani, attraversata da due strade ortogonali chiamate Cardo e Decumano. L’incrocio di queste dà origine a Piazza Italia il centro dell’ Expo simbolicamente il luogo di unione e di incontro dell’Italia con gli altri paesi del Mondo. Abbiamo sempre sentito parlare di Padiglioni, ma non tutti sanno che ai quattro estremi del cardo e del Decumano sorgeranno 4 strutture importanti per Expo 2015: la collina mediterranea da cui si potrà ammirare tutta la zona in maniera panoramica, grazie alle rampe che portano alla cima alta circa 12 metri e circondata da varie specie di vegetazione mediterranea.
All’estremità Nord, Lake Arena è la grande distesa di acqua che alimenta tutte le aree verdi, l’idea è quella di rievocare le vie d’acqua di Milano. Dal grande Albero della vita i sistema di fontane regaleranno uno spettacolo di giochi d’acqua e fuochi d’artificio.
Centro di tutte le cerimonie ufficiali, i concerti e gli spettacoli è l’Open Air Theater che ospiterà tutti gli eventi al’aperto e potrà ospitare circa 11 mila persone.
Expo Center invece ospiterà gli spettacoli al chiuso, ma anche conferenze e workshop oltre ad essere dotato di un Open Plaza per il relax dei visitatori.

Non solo Padiglioni ma anche Cluster

Cluster caffè

Cluster caffè

Oltre ai Padiglioni, tra cui quello zero che ripercorre la storia dell’umanità e il rapporto con il cibo dai primordi ad oggi, ci saranno anche i Cluster dedicati a diversi alimenti come il caffè, il riso e le spezie e zone della Terra, le isole, il mare e il cibo e le zone aride… ognuno presenterà un percorso dedicato per offrire ai visitatori un’esperienza a 360 gradi che coinvolgerà tutti i sensi.

Se tra tutte queste aree, cluster, vie e piazze vi sentite un po’ persi potrete ritrovare la via grazie a una App messa a disposizione da Expo, da scaricare sui propri smartphone. L’applicazione permette di seguire i lavori e i vari progressi fino all’inaugurazione, leggere le news, approfondire i temi dell’evento e visitare virtualmente di diversi padiglioni. In un solo tocco inoltre potrete acquistare il biglietto e tenervi aggiornati su concerti festival, degustazioni per tutta la durata di Expo.
Ma la App non è l’unico modo per acquistare i biglietti d’ingresso, infatti potrete decidere di comprarli online tramite il sito ufficiale, oppure direttamente nei rivenditori ufficiali, il principale presso l’Expo Gate in Piazza Cairoli davanti al Castello Sforzesco, sede anche dello shop e di tutte le attività di promozione e informazione.

Un biglietto per ogni fascia d’età ed esigenza

È possibile acquistare diverse tipologie di biglietto, infatti esiste la possibilità di scegliere tra quello a data fissa decidendo da subito il giorno in cui si vuole visitare l’esposizione, oppure a data aperta con un costo maggiore, ma che offre maggior libertà. In questo caso è consigliabile confermare la propria presenza il giorno prima, in modo da essere certi di riuscire a entrare, esiste infatti un limite massimo di ingressi giornalieri di 250mila persone.
Esistono anche fasce di prezzo differenti in base all’età dei visitatori, sono previste riduzioni per studenti, famiglie e over 65 anni i prezzi fino al 30 aprile sono scontati del 20% e vanno dai 32 euro per adulti a data aperta ai 27 euro per la data fissa, 25 euro per i Senior e pacchetti famiglia da 41 euro.
È previsto anche un biglietto serale a 5 euro che da diritto all’accesso dalle 19.00 alle 23.00 orario di chiusura dell’Expo, carnet da 2 e 3 ingressi e il Season pass ovvero un biglietti che consente di visitare l’esposizione quante volte si vuole durante tutti i sei mesi.
Trovate tutte le indicazioni di prezzo a questo link.

Il biglietto d’ingresso vi permetterà di accedere a tutti i Padiglioni e alla maggior parte degli eventi organizzati sia il giorno sia la sera ad eccezione dello spettacolo Allavita! del Cirque du Soleil, che si terrà presso l’Open Air Theatre, cui biglietto dovrà essere acquistato a parte.
Sarà incluso nel biglietto anche l’ingresso alla mostra Art & Foods organizzato alla Triennale di Milano, l’unico evento/area tematica realizzata a Milano e non alla fiera che tratterà le relazioni tra arte e cibo dal 1851 (data della prima Esposizione Nazionale a Londra) a oggi.
Con tutte queste informazioni, manca la più importante ovvero come raggiungere l’area espositiva. Esistono diverse possibilità a seconda se si ci sposti dalla città o arrivi direttamente dall’aeroporto o dalla stazione.

Come raggiungere l’Expo: la metro, il treno e la macchina

Freccia Rossa Expo

Freccia Rossa Expo

Il modo più semplice per raggiungere Expo dalla città è utilizzare la metropolitana rossa linea 1, e scendere alla fermata Rho Fiera Milano acquistando un biglietto per il trasporto extraurbano al costo di 2,50 euro. L’area espositiva si trova a 200 metri dall’uscita della Metro M1, quindi è facilmente raggiungibile a piedi oppure con una delle navette messe a disposizione. Sarà possibile arrivare anche in treno prendendi le linee suburbane S5 ed S6 oppure, da Rogoredo, la S14 scendendo alla stazione Rho Fiera Milano, inoltre saranno attivi ogni giorno 19 treni Frecciarossa, 18 Frecciabianca, 4 Intercity notte, per chi arriva dagli aeroporti di Malpensa, Linate e Orio è consigliabile raggiungere la città con una navetta e poi spostarsi in metro. La macchina in questi casi è sconsigliata per non rischiare di rimanere imbottigliati nel traffico.

L’inaugurazione doppia: concerti e taglio del nastro

Ora siete pronti e preparati per affrontare al meglio questo grande evento, che richiamerà secondo le stime officiali 20 mila presenze, Non ci rimane che darvi appuntamento all’inaugurazione o meglio le inaugurazioni, infatti gli eventi di apertura saranno due, il 30 aprile si svolgerà nel pomeriggio una sfilata di Giorgio Armani al teatro in via Bergognone, con opere storiche e abiti più belli creati in 40 anni di attività dello stilista. I festeggiamenti si sposteranno in Piazza Duomo dove la sera si terrà il concerto con Andrea Bocelli, autore dell’inno ufficiale di Expo 2015: La forza del sorriso, accompagnato dall’Orchestra e dal Coro del Teatro alla Scala.
Il taglio del nastro vero e proprio però sarà il 1 maggio e avverrà all’ingresso dell’area espositiva di Rho, alla presenza del Presidente della Repubblica, di quello del Consiglio e di altre personalità nazionali e internazionali.
Per tutti i sei mesi di Expo sono previsti tantissimi eventi e mostre, come quelle che vi abbiamo presentato a questo link, oltre a incontri, festival e concerti, un ricco palinsesto culturale consultabile anche sul sito Expo in Città.

 

5 cose importanti da sapere

• Il biglietto per Expo 2015 si può acquistare direttamente in loco, presso la biglietteria ufficiale dell’esposizione, non avrà costo maggiorato e potranno essere acquistati anche biglietti ridotti e per le famiglie.
• Per gli spostamenti verso Rho è importante ricordare di acquistare il biglietto interurbano ATM al costo di 2.50 euro, infatti il biglietto ordinario da 1.50 euro non è valido.
• Expo 2015 può essere visitato anche da persone con disabilità, infatti è possibile portare la propria carrozzella oppure affidarsi al servizio di navette People Mover che effettuano un tour in 10 fermate per tutto il perimetro dell’area espositiva.
• Anche le mamme con bambini piccoli potranno visitare gli spazi comodamente grazie al servizio gratuito di noleggio passeggini in collaborazione con Chicco, nel sito sono presenti inoltre 14 nursery e 10 punti ristoro per scaldare pappe e latte.
• In caso di emergenza o malori sono stati organizzati punti di presidio delle Croce Rossa Italiana, è presente inoltre un padiglione dedicato con personale medico e infermieristico.

Foto d’apertura, L’albero della Vita – Piazza Italia, Expo 2015.

 

Articolo aggiornato il 30 aprile.

Commenti

commenti

1 Comment

  • Rispondi aprile 17, 2015

    Raffaela

    Articolo molto chiaro e ricco di informazioni su Expo!

Leave a Reply