Le innovazioni di Ventura Lambrate

Ventura Living Room, Photo Claudio Grassi

Da sempre caratterizzato da una forte vocazione internazionale, il distretto di Ventura Lambrate propone per la Design Week un cartellone con oltre 170 presenze provenienti da 36 diversi paesi: tra designer, makers e nuovi talenti.

di Marilena Roncarà | 8 aprile 2015 

Luogo per eccellenza di presentazione di nuovi trend e talenti emergenti situato alla periferia nord est della città, il distretto Ventura Lambrate, si veste a festa per i giorni del Salone del Mobile (dal 14 al 19 aprile). Gli studi già presenti in quartiere aprono le porte ai visitatori, i grandi capannoni delle ex-fabbriche si rivitalizzano ospitando esposizioni e installazioni, così come le corti tradizionali diventano gallerie a cielo aperto, piuttosto che zone relax e ristoro.

Organizzato e curato dallo studio olandese Organisation in Design, il distretto Ventura Lambrate che festeggia quest’anno i 10 anni di Ventura Projects, si snoda tra via dei Canzi, via Ventura, via Massimiano e via Privata Oslavia. Il motto Unite & Connect ben definisce questo distretto come un posto dove la gente e il design si incontrano e si confrontano grazie anche alla presenza di un marketplace che consente a chiunque sia interessato di acquistare i prodotti in esposizione.

Tra i vari temi scelti per il 2015, citiamo per primo la tecnologia, non foss’altro perché come sostiene Marcus Fairs, il caporedattore del prestigioso magazine online Dezeen (anche media partner di Ventura Lambrate): “La tecnologia è qualcosa di intrinsecamente ottimista, dato che ogni nuovo sviluppo, ogni nuovo device porta in sé la promessa di un futuro nuovo” e si auspica migliore. Applicata al design tecnologia significa mobili che si montano senza alcun intervento umano, significa esplorare le infinite possibilità della stampa in 3D, nonché la combinazione di tecniche antichissime e decisamente innovative di produzione del vetro, come nel caso di Venice>>Future, dove il metodo di soffiatura del vetro di Murano viene contaminato con il contemporaneo e ripetibile processo di stampa in 3D per ceramica, in un esperimento del tutto inedito.
Da non perdere anche il LedLab’s una presentazione sul valore aggiunto della tecnologia LED e la prima mostra degli studenti della Design Academy Eindhoven, con il progetto di Mickaël Wiesengrün che, attraverso un’installazione di un tubo di vetro, ricrea l’odore dello spazio espositivo Ventura-Lambrate, per attivare la consapevolezza sul patrimonio dei luoghi.

Ventura Lambrate 2014, ph. Ilco Kemmere

Ventura Lambrate 2014, ph. Ilco Kemmere

Altro focus del 2015 per Ventura Lambrate sono le Accademie e le Università di Design: 24 in tutto quelle ospitate. La sfida di quest’anno è costruire le abitazioni del futuro, con attenzione particolare al riutilizzo di quelle abbandonate, laddove la sostenibilità fa i conti con il consumismo.

Tanti e da tutto il mondo i designer ospiti, per il programma completo vedete qui, citiamo solo, tra gli altri, alcuni giovani collettivi chiamati a ravvivare il terreno già fertile dell’esposizione: da C.G.C.M Designers Uniti da Giappone, Taiwan, Tailandia e Usa, a COTTO-Another Perspective 3 che presenta 10 gruppi di designer e architetti da 6 paesi pronti a sorprendere i visitatori con inaspettate visioni di bellezza delle stanze da bagno, fino a Form & Seek un collettivo tanto interessato alla spunto poetico del design, quanto ai suoi aspetti più funzionali.

Ampio spazio è riservato anche ai brand e alle label più provocatori, in grado di sorprenderci attraverso la loro storia o i loro progetti. Inoltre grazie alla collaborazione con il marketplace online Crowdy House tutti i visitatori e gli espositori di Ventura Lambrate possono disporre di una piattaforma commerciale online, che va ad aggiungersi come un digital shop, al pop up shop che è invece una realtà fisica e concreta, visitabile proprio nei giorni del Fuorisalone.

Infine tra le tante novità, segnaliamo anche una delle nuove location per Ventura Lambrate: il Giardino Segreto, 500 metri quadri, nascosti nel cuore di Lambrate, che sarà teatro di una fantastica installazione. Non resta che andare a vedere!

 

Info: Ventura Lambrate

In apertura: Ventura 2014 Living Room, ph. Claudio Grassi.

Press Desk, ph. Claudio Grassi

Commenti

commenti

Be first to comment