Musei All you can see

Galleria arte moderna - Villa Reale

Visitare Milano e innamorarsi della Lombardia: i nuovi abbonamenti, le card e i biglietti speciali aprono le porte di musei, ville, giardini, collezioni permanenti e temporanee con nuove formule on demand e senza pensieri.

di Antonella Armigero | 12 maggio 2015

I 180 giorni di Expo 2015 sono iniziati portando con sé tantissime novità, eventi e appuntamenti per godersi la città da tanti punti di vista: dal cibo all’arte, dalla musica allo sport.
L’Esposizione Universale ha fatto scoprire Milano a turisti italiani e stranieri, ma anche ai milanesi che tornano a essere entusiasti e orgogliosi di quella che non è più solo la capitale della moda, ma anche una città metropolitana di arte e cultura.
Proprio agli amanti dell’arte sono dedicate le nuove card musei che offrono la possibilità di visitare con un solo pratico strumento d’accesso i maggiori luoghi d’interesse di Milano e di tutta la regione.

Dal 19 maggio infatti si potrà acquistare l’Abbonamento Musei Lombardia, un pass annuale che dà diritto all’ingresso di Musei civici, siti archeologici, ville storiche, castelli e collezioni d’arte temporanee e permanenti in tutto il territorio regionale.
Per 365 giorni dalla data di acquisto i possessori potranno scegliere di accedere a questi luoghi liberamente, e tutte le volte che si vuole: una formula all you can see pensata non solo per i turisti in visita a Expo, ma anche per tutti quelli che vogliono esplorare il territorio, estendersi oltre i confini della città e perché no, tornare durante tutto l’anno.
Questo strumento, già sperimentato con successo in Piemonte, in futuro potrà essere potenziato ed esteso a tutta Italia, diventando una card unica nazionale per l’arte e la cultura senza barriere.

 

 

Sono già 80 i luoghi culturali aderenti in tutta la Lombardia, a Milano partecipano numerosi poli espositivi, tra cui i Musei civici, il Museo del Novecento, il Museo Archeologico, quello del Risorgimento, la Galleria d’Arte Moderna, la Casa Museo Boschi di Stefano, oltre al Museo di Scienze Naturali, l’Acquario e il Castello Sforzesco. Senza dimenticare i moltissimi musei privati e le fondazioni che hanno deciso di dare la loro adesione, come la Triennale e l’Hangar Bicocca.

La card unica dei musei è acquistabile online al costo di 45 euro e può essere ritirata presso uno dei siti museali aderenti, sul sito internet dedicato troverete oltre alla lista completa dei siti partecipanti, anche le tariffe: i giovani under 27 e gli over 65 pagheranno rispettivamente 35 e 30 euro e i bambini dai 6 ai 14 anni solo 20 euro. Gli abbonati lombardi potranno acquistare a prezzo agevolato la card musei del Piemonte e viceversa.

L’abbonamento per i musei lombardi va ad aggiungersi ad altre modalità di accesso scontato ai siti espositivi di Milano, come la Card Otto/Nove Cento (di cui vi avevamo parlato in questo link), e la MuseoCard che consente l’ingresso illimitato per un anno ai Musei Civici e prevede sconti per visite guidate, audio guide e mostre. Alle carte in abbonamento si uniscono i biglietti 3 giorni acquistabili comodamente online e scaricabili in versione elettrodica direttamente su smartphone e tablet.

Una formula un po’ differente è quella della MilanoCard, specificatamente ideata per i turisti e valida 24h o 3 giorni al costo rispettivamente di 6,5 euro o 13 euro. Oltre all’ingresso scontato a 20 musei, con la Milano Card si può accedere a 500 attrazioni, al trasporto pubblico gratuito, e in più grazie alla collaborazione con Uber, sono comprese anche 2 corse con autista privato e, dulcis in fundo, il panettone, il dolce tipico di Milano in omaggio tutto l’anno. Infine, in occasione di Expo 2015 è stata creata una tessera MilanoCard all inclusive valida per 3 giorni che include l’ingresso rapido e senza code all’Esposizione Universale e sconti per i trasporti da e per la città.

 

Foto d’apertura Galleria di arte Moderna – Villa Reale. 

Commenti

commenti

Be first to comment