La passeggiata nella biodiversità di Expo

Parco-biodiversità-expo

Con il Teatro della Terra, il padiglione del biologico e la mostra dell’agrodiversità il Biodiversity Park di Expo 2015 propone strategie concrete su come nutrire il Pianeta in maniera sostenibile partendo dalle specie autoctone del nostro territorio.

di Antonella Armigero | 17 giugno 2015

È impossibile parlare di alimentazione e del futuro del Pianeta senza tenere conto della biodiversità e promuovere la tutela dell’enorme patrimonio di specie animali e vegetali che abitano il nostro ecosistema. Biodiversity Park di Expo 2015 è uno spazio di oltre 8500 metri quadrati comprensivo di parco, teatro e due Padiglioni interamente dedicati a questo tema. Il progetto realizzato in collaborazione con BolognaFiere e il Ministero dell’Ambiente racconta l’evoluzione e la tutela dell’agrodiversità in Italia con l’ausilio di eventi, dimostrazioni e installazioni multimediali. I parchi e le aree marine protette saranno protagonisti di incontri speciali sulle loro specificità, offendo così ai visitatori l’occasione di scoprire le ricchezze custodite nel territorio italiano, da Nord a Sud dello Stivale.

Biodiversity Park Expo

Biodiversity Park Expo

 

Situato nel cuore di Expo 2015 il parco della biodiversità offre al visitatore la possibilità di percorrere con una lunga passeggiata, con partenza da Palazzo Italia e dall’Albero della vita, tra piante e campi coltivati che mostrano i diversi esempi di agro biodiversità italiana.
Attraversare questo viale è come visitare tutta insieme una “fattoria biologica italiana”, terre naturali e colture del nostro Paese in tutta la loro varietà e ricchezza; dalla montagna alpina alla grande e fertile Pianura Padana, dall’area appenninica fino alle coste mediterranee.

Lungo la passeggiata si incontra il Padiglione del biologico composto da un’area esterna con più di 300 piante coltivate con metodi biologici, un esempio importante del percorso intrapreso da molte realtà italiane verso una nuova agricoltura, più sostenibile e rispettosa delle specie e delle risorse autoctone da preservare.
Ad accogliere i visitatori anche il Biomarket dove acquistare i prodotti e un’area di ristoro: Cucina e pizza biologica che propone piatti preparati con con ingredienti provenienti dalle coltivazioni biologiche degli orti urbani della città.

Il cuore delle attività divulgative e i congressi che ospitano i “custodi della terra”, gli agricoltori e le associazioni impegnate nell’agricoltura sostenibile è il Teatro della Terra. Qui si tengono anche gli incontri con i protagonisti internazionali della cultura e della lotta per “I diritti della terra e i diritti alla terra” un esempio tra tutti Vandana Shiva, l’attivista indiana e presidente dell’ong Navdanya International, oltre che ambassador ufficiale di Expo Milano 2015, ha partecipato all’inaugurazione del Parco avvenuta il 22 marzo scorso.

Se visitando la mostra Storie della Biodiversità si ripercorrono le tappe dell’agricoltura e dell’allevamento che hanno permesso la tutela del patrimonio locale, è nel grande spazio verde dei Bio orti che il visitatore può entrare in contatto con la natura in maniera concreta, immergendosi in alcuni esempi di agricoltura urbana.

 

Biodiversity Park
Expo ingresso Est Roserio.

 

 

Qui continuiamo il nostro viaggio attraverso i padiglioni:

Padiglione Italia
Padiglione Austria
Padiglione Francia
Padiglione Gran Bretagna
Padiglione Germania
Padiglione Cina
Padiglione Giappone
Padiglione Nepal
Padiglione Russia
Padiglione Marocco
Padiglione Stati Uniti
Padiglione Zero
Padiglione Azerbaijan
Padiglione Brasile
I cluster

Commenti

commenti

Be first to comment