Andar per mare

Antlos

Il modo di viaggiare e fare turismo anche in mare è cambiato: ora è possibile affittare una barca con tanto di skipper a bordo a prezzi accessibili grazie a piattaforme online, che permettono di scambiare non solo mezzi, ma anche esperienze.

di Antonella Armigero | 6 luglio 2015

Nell’era della sharing economy abbiamo imparato a mettere da parte la diffidenza nei confronti degli sconosciuti, scambiando case, ville e appartamenti con persone che provengono addirittura da altre parti del globo. Complici piattaforme online, una fra tutte Airbnb che ha sdoganato questo modo nuovo di fare turismo, ci siamo scoperti perfetti viaggiatori del mondo.

Se poi quest’anno avete voglia di partire e abbandonare la terraferma per intraprendere un viaggio in mare, sappiate che esistono nuovi modi per affittare un’imbarcazione o un pacchetto all inclusive comprensivo di skipper esperto a bordo senza spendere un capitale.

Le vacanze in barca regalano la possibilità di vivere il mare in maniera libera ed esclusiva, consentono di spostarsi su rotte meno battute, scoprire angoli incontaminati, godersi un bagno lontano da occhi indiscreti ed esplorare la costa alla scoperta di meraviglie difficili da raggiungere via terra. E se fino a oggi il turismo in barca a vela è sempre stato appannaggio di pochi fortunati, una vacanza d’élite per lupi di mare e armatori, oggi le cose stanno cambiando, anche grazie a una start up nata da un team composto da 4 veneziani appassionati di vela, tra cui  un manager di un noto cantiere nautico e un esperto di comunicazioni 2.0. Il risultato è Antlos, start up incubata in H-FARM Ventures.

Antlos

Antlos

Il nuovo portale ha l’obiettivo di rendere le vacanze in barca a vela più accessibili a tutti, mettendo in contatto skipper professionisti con turisti desiderosi di provare un’esperienza in mare aperto.
Antlos, da molti vista come l’airbnb della nautica, parte dalla considerazione che gli armatori lasciano in porto le proprie imbarcazioni il 90% del tempo, con un enorme spreco di risorse e di opportunità di guadagno. Grazie a questo network che unisce la domanda e l’offerta è possibile guadagnare dal noleggio della propria imbarcazione senza costi d’agenzia, mettendo a disposizione il proprio mezzo anche per brevi periodi.

La formula e il funzionamento sono semplici, bastano pochi click e siete a bordo di una delle barche messe a disposizione da 100 skipper professionisti, pronti a seguire una delle rotte del Mediterraneo a scelta tra: Italia, Grecia, Croazia, Slovenia, Spagna, Malta e Turchia.

Il sito risolve tutti gli ostacoli che possono precludere l’esperienza di una vacanza in barca a vela, ovvero: la mancanza di una barca, le spese eccessive, la scarsa esperienza e la necessità di organizzare tutto dall’equipaggiamento, all’itinerario, alla cambusa. Una politica di rimborsi garantiti, i prezzi competitivi e i feed della community fanno il resto, dando finalmente vita a un nuovo modo di vivere la nautica.
I pacchetti sono molti e differenziati in base alle destinazioni, al numero di persone coinvolte e alla durata: si va da una giornata in barca tutto compreso a itinerari lunghi anche diverse settimane.

Non resta che scegliere la data, la destinazione e partire senza dimenticare, alla fine del viaggio, di lasciare un commento o una recensione per condividere la propria esperienza con i prossimi aspiranti “lupi di mare”.

Immagine d’apertura e interne dal sito Antlos.

Commenti

commenti

Be first to comment