Pedalando tra tradizioni e natura

LET Landscape Expo Tour

Paesaggi agricoli, boschi e corsi d’acqua ma anche cascine, chiese e palazzi storici; questo è il paesaggio che si può godere in bicicletta grazie al LET il nuovo Landscape Expo Tour nato per valorizzare il territorio a ovest di Milano.

di Antonella Armigero | 8 luglio 2015

La natura, la storia e la tradizione dei territori che circondano Milano ora possono essere vissuti in maniera ecologica e coinvolgente grazie a percorsi cicloturistici ad anello, accessibili a tutti e della lunghezza tra i 12 ai 36 km. Questa è l’idea alla base del LET, progetto nato in occasione dell’esposizione universale, sviluppato da AIM Associazione Interessi Metropolitani e promosso dalla Fondazione Cariplo per valorizzare e riscoprire l’ambiente agricolo che circonda l’area di Expo 2015.

Ciclabile-Vie-delle-Acque

Ciclabile-Vie-delle-Acque

I Landscape Expo Tour sono diversi e coinvolgono 30 comuni a nord est di Milano, da Arese al Parco Sud proseguendo fino a Cusago e Gaggiano. I percorsi percorribili in bicicletta o a piedi sono dotati di segnaletica con guide in diverse lingue per illustrare ai turisti le attrattive del paesaggio, i monumenti e i punti d’interessi situati lungo la ciclabile.

Un modo nuovo, coinvolgente per far scoprire ai milanesi e ai visitatori di Expo la ricchezza del nostro territorio, partendo dalle sue radici profonde, svelando angoli lontani dai percorsi tradizionali, regalando una prospettiva inedita di quello il circondario di Milano può offrire sia in termini naturalistici, sia enogastronomici. Tutti gli itinerari includono la possibilità di sostare in punti di ristoro, cascine o trattorie che propongono degustazioni tipiche per apprezzare piatti tradizionali frutto dell’agricoltura locale.

Ciò che contraddistingue questi percorsi di cicloturismo è il fatto di essere ad anello, avere quindi un punto di partenza e uno di arrivo fisso che coincidono sempre con una stazione ferroviaria per consentire di raggiungere il circuito trasportando la propria bici agevolmente.

Il progetto ha in previsione di aprire 10 percorsi, a oggi ne sono stati inaugurati contraddistinti dall’aspetto tematico o geografico.

Percorso ciclabile a Corbetta

Percorso ciclabile a Corbetta

Il primo LET presenta le Ville storiche e le Groane che parte dal Canale Villoresi per toccare a ovest Villa Borromeo Visconti Litta a Lainate, con i suoi giardini, fontane e giochi d’acqua e la suntuosa villa settecentesca di Villa Arconati a Bollate. Il tragitto continua a est per il parco delle Groane tra pinete e fornaci fino ad attivare a Cesate con il Villaggio Ina Casa.

Interessante anche il landscape dedicato a centro storico di Corbetta alla campagna circostante, con fontanili, cascine e piccole frazioni. Da non perdere l’itinerario dedicato alle Terre dell’Acqua e le cascine, che esplora il Parco Agricolo Sud Milano, percorrendo il Naviglio Grande che si affaccia su Gaggiano.

I Let possono contare su una grande e preziosa collaborazione con gli Enti locali e Proloco, che hanno accolto positivamente il progetto dando prova di grande ospitalità e coinvolgimento, arricchendo gli itinerari di fascino e altrettanti nuovi spunti dare slancio al cicloturismo in Lombardia.

Questi giorni hanno visto l’inaugurazione di un’altra importante pista ciclabile, quella della Via d’Acqua Nord, che permette di raggiungere Expo in bici, partendo da Garbagnate Milanese percorrendo 8 km che dal Canale Villoresi attraversa il Parco delle Groane. Un altro lascito dell’Esposizione universale alla città, che rimarrà aperto e disponibile anche dopo la fine di Expo e che arricchisce il sistema di mobilità di Milano collegando ben 6 comuni.

Arrivo dei ciclisti a Expo 2015

Arrivo dei ciclisti a Expo 2015

INFORMAZIONI

LET – Landscape Expo Tour
Tutti i percorsi sono consultabili sul sito ufficiale.

Commenti

commenti

Be first to comment