Un seme di creatività e talenti

Unicredit Pavilion

Una struttura leggera, ariosa, ecosostenibile e dal profilo accattivante: l’Unicredit Pavilion la nuova struttura polifunzionale inaugurata ieri in Piazza Gae Aulenti, nuovo cuore culturale della città.

di Antonella Armigero | 21 luglio 2015

Progettato dall’architetto Michele De Lucchi questo scrigno, la cui forma ricorda un seme o con un po’ di fantasia lo scheletro di una barca, bene s’inserisce tra i grattacieli che si stagliano sulla piazza, quasi sempre visitata da turisti e milanesi che vogliono respirare un’aria più cosmopolita senza lasciare la città.

Realizzata su tre livelli la struttura racchiude in sé un auditorium posto al pianterreno, che può ospitare fino a 700 persone, al secondo piano il mini tree, con un asilo nido per i dipendenti, ma aperto anche alla comunità che ospiterà 60 bambini, e in ultimo una location per meeting ed eventi business chiamata green house. A rendere ancora più spettacolare questo edificio armonioso nella sua asimmetria, le due ali apribili di 12 metri dotate di schermi rivolti verso il parco, quello che sorgerà dopo Expo 2015.

Pavilion - Gae Aulenti

Pavilion – Gae Aulenti

A dirigere tutte le attività una donna: Serena Massimi che ha illustrato il palinsesto culturale che prenderà il via a partire dal 28 luglio, data in cui il Pavilion sarà aperto al pubblico. S’inizia con Sinfonie in Scena, un concerto fotografico a ingresso libero alle ore 21.30, che ripercorre la storia del cinema grazie al racconto di Giancarlo Giannini che presenterà immagini inedite di grandi film italiani fornite dall’Archivio della Cineteca Nazionale.

Appuntamento invece il 31 luglio per la mostra che racchiude e presenta al pubblico 78 opere d’arte della collezione UniCredit, scelte dagli stessi dipendenti e per questo intitolata Lo sguardo di…

A settembre invece in padiglione diventerà un quartier generale della moda ospitando le sfilate durante la fashion week milanese. Questo sarà anche il mese dei concerti con i borsisti della Filarmonica della Scala. Il programma continua con jazz, mostre fotografiche, una tra tutte quella che rende omaggio a Gabriele Basilico, e dicembre il Festival del Documentario.

Scultura Nutriamo la fantasia

Scultura Nutriamo la fantasia

Questo nuovo luogo regalato alla città potrebbe portare nuove occasioni business, diventare una fucina di talenti e un tempio di arte e cultura accessibile a tutti, non a caso l’installazione scelta per l’inaugurazione è Nutriamo la fantasia dell’artista Dorothée Seltz, una serie di sculture colorate e serpeggianti, arricchite da elementi commestibili realizzati da grandi chef come ad esempio Cracco. Un’opera d’arte polivalente, proprio come lo è il padiglione, che in questo caso si può ammirare ma anche assaporare, diventando nutrimento per i sensi.

 

Unicredit Pavilion
Piazza Gae Aulenti
Apertura al pubblico prevista il 28 luglio
Il concerto Sinfonie in Scena si terrà alle ore 21.30.

Commenti

commenti

Be first to comment