Contemporary retrò

Vintage_festival-edizione_2012

Trovare nuovi impulsi creativi guardando al passato per reinterpretarlo alla luce della nostra contemporaneità: questo è l’intento del Vintage Festival di Padova, una delle maggiori manifestazioni dedicate alla cultura dell’immagine e alla ricerca dello stile.

di Antonella Armigero25 agosto 2015

L’antidoto per non passar di moda: creare uno stile inedito attingendo da epoche passate, un lavoro sapiente fatto di contaminazioni, collage, accostamenti e scelte cromatiche per dare origine a un mix unico e contemporaneo. Proprio questo spinge ogni anno appassionati, curiosi e cultori della moda, del design e dell’arte ad aggirarsi tra gli stand del Vintage Festival, una delle più importanti mostre mercato del settore giunta quest’anno alla sua sesta edizione.

Dall’11 al 13 settembre Padova diventa la capitale del vintage ospitando presso il centro culturale Altinate San Gaetano i migliori espositori nazionali di abiti, accessori, componenti di design, arredamento vintage e modernariato. Oltre all’esposizione e alla vendita sono in programma diverse mostre, workshop e incontri  gratuiti con ospiti d’eccezione del mondo della cultura, dell’arte e dello spettacolo.

La kermesse è tra le più amate dai cultori del settore e ogni anno raduna appassionati di viaggi nel tempo, stilisti emergenti, cacciatori di tendenze, collezionisti e semplici curiosi che vogliono esplorare questo mondo da differenti punti di vista.

Cuore pulsante del festival è l’Expo modern retrò, una grande vetrina che racchiude il meglio degli espositori nazionali, e che presenta capi, accessori e oggettistica dagli anni ‘20 agli anni ’80, tra pezzi unici e remake di prestigio, selezionati e di ottima qualità.

Il festival, come detto, non è solo un’ottima occasione per accrescere la propria collezione vintage ma si pone come obiettivo anche quello di mostrare, incuriosire e celebrare le eccellenze del passato, un compito affidato tra l’altro a mostre e ad allestimenti come Spazio 900, una selezione di oggetti di modernariato che ripercorre la storia del design, attraverso i suoi pilastri da Munari, Colombo a Castiglioni. Un’area di 500 mq racchiude pezzi entrati a far parte della nostra memoria, chicche fatte arrivare da Milano per la kermesse.

Da non perdere anche l’esposizione di opere di Eugenia Loli, una selezione tra i suoi  più celebri “papier collés”; collage in tecnicolor dalle linee retrò che rimandano a un mondo romantico, con ambientazioni surreali oggi sempre più apprezzate.

Eugenia Loli

Eugenia Loli

Novità di questa edizione sono gli Chic nic, gli aperitivi culturali a cui possono accedere solo i visitatori del Vintage Festival e che si svolgeranno nell’esclusiva location dei Giardini dell’Arena, ai piedi della Cappella degli Scrovegni e nel cuore dell’antica Arena Romana.

L’appuntamento di Padova nelle giornate che vanno dall’11 al 13 settembre, dalle 18.00 alle 24.00, è un’occasione unica in cui arte, cibo, storia e cultura si fondono grazie a workshop creativi gratuiti, esposizione artistiche, allestimenti shabby chic, materiali di recupero, concerti live serali e un’ampia offerta di prodotti biologici a km zero.

Chic Nic

Chic Nic

 

Vintage Festival
Dal 11 al 13 settembre
Centro culturale Altinate San Gaetano, Padova
Informazioni e prevendite al sito ufficiale.

 

Immagine d’apertura Vintage Festival edizione 2012 – foto tratte sito ufficiale

Commenti

commenti

Be first to comment