Londra da scoprire

Tra la fonderia dove sono state forgiate le campane del Big Ben e una vera casa di epoca vittoriana, Londra ha molto più da offrire dei musei più visitati e famosi al mondo, luoghi da scoprire per vivere ogni angolo di una città in fermento costante.

di Samantha Colombo | 14 agosto 2015

Ad ogni visita, Londra ha il dono di presentarsi allo stesso tempo caotica e bellissima. Tra musei in grado di soddisfare ogni tipo di curiosità e quartieri in continua trasformazione, è tuttavia doveroso ricordare quanto la capitale britannica abbia da offrire, luoghi che non aspettano altro se non di essere scoperti.
Perché fermarsi ad ascoltare i rintocchi del Big Ben ha di certo un fascino inossidabile e camminare sopra il Tower Bridge guardando il Tamigi dall’alto toglie il respiro, ma non sono certo le uniche cose da fare in città.

Whitechapel Bell Foundry

Whitechapel Bell Foundry

Whitechapel Bell Foundry
A proposito di Big Ben, tra le vie dell’East End è custodita la più antica attività britannica: dal 1570, la Whitechapel Bell Foundry forgia campane in ferro di ogni tipo e dimensione, comprese quelle dell’orologio incastonato nella Elizabeth Tower. È possibile visitare questo spazio fuori dal tempo a piccoli gruppi e vedere con i propri occhi la nascita di veri e propri capolavori.
Per informazioni: www.whitechapelbellfoundry.co.uk

Old Operating Theatre (Southwark)
A Southwark, pochi passi a sud del London Bridge, sorge l’Old Operating Theatre: proprio qui, nel XIX secolo, venivano effettuate operazioni sui pazienti ricoverati al vicino St. Thomas Hospital, ovviamente con mezzi e procedure in costante evoluzione durante l’epoca vittoriana. Accompagnati da guide esperte e in grado di riportare in vita il passato, oltre a visitare è l’antica sala operatoria è possibile anche vedere con i propri occhi strumenti medici dell’800.
Per informazioni: www.thegarret.org.uk

M. Manze (Southwark)
Sempre a sud del Tamigi, basta lasciarsi il Tower Bridge alle spalle e percorrere un breve tratto di strada per arrivare ad assaggiare la meat pie più buona di londra (si vocifera dell’intera Inghilterra): Manze è una vera e propria istituzione, fondata all’inizio del secolo scorso dal nonno dell’attuale proprietario. Oltre al negozio in Tower Bridge Road, sono presenti due altri punti vendita in High Street a Peckham e Sutton.
Per informazioni: www.manze.co.uk

Umbrella Shop

James Smith & Sons

James Smith & Sons Umbrella Shop (New Oxford Street)
Fondato nella prima metà dell’800, il negozio di ombrelli James Smith & Sons è un vero e proprio museo, uno scampolo d’altri tempi nella frenesia di Oxford Street. Oltre a lasciarsi incantare dalle sue vetrine, è possibile anche entrare e vedere realizzato il proprio ombrello personalizzato, oppure acquistarne uno (ne sono disponibili di ogni prezzo).
Per informazioni: www.james-smith.co.uk

The Crime Museum, New Scotland Yard
Da sempre, Londra è indissolubilmente legata a crimini e misteri, in modo particolare a quelli avvenuti nell’oscurità delle sue nebbie vittoriane. Per gli appassionati del genere, che si vogliano seguire le tracce di Jack The Ripper o ci sia persi tra i racconti di Sherlock Holmes e affini, il Crime Museum di Scotland Yard è una tappa obbligata. Generalmente chiuso al pubblico, è tuttavia in preparazione la mostra The Crime Museum Uncovered.
Per informazioni: www.museumoflondon.org.uk

The Sambourne Family Home (18 Stafford Terrace)
Una volta superata la soglia del civico 18 a Stafford Terrace, il tempo non esiste più e si è letteralmente catapultati tra la tarda epoca vittoriana e i primi anni di quella edoardiana. Quella che è stata la casa del vignettista Edward Linley Sambourne e famiglia dal 1875 per quasi un ventennio conserva oggetti d’antiquariato e curiosità, oltre ad offrire tour con guide in costume.
Per informazioni: www.rbkc.gov.uk

Mayfield

Mayfield

Mayfield Lavender
A pochi chilometri da Londra, nel Surrey, è possibile invece visitare i campi di lavanda di Mayfield, una fattoria del XIX secolo riportata a nuova vita che, dalla tarda primavera fino a estate inoltrata, esplode del profumo inebriante della lavanda e del viola intenso dei suoi fiori.
Per informazioni: www.mayfieldlavender.com

Commenti

commenti

Be first to comment