Expo che festa

Feste, eventi speciali, ospiti e concerti: a 40 giorni dalla chiusura, Expo batte i record di visitatori disposti ad affrontare lunghe code pur di partecipare a uno degli eventi più coinvolgenti del nostro Paese.

di Antonella Armigero | 22 settembre 2015

Expo fa il quasi tutto esaurito, il record di presenze, oltre 245 mila persone in una sola giornata, è stato raggiunto sabato 12 settembre e da allora, durante il weekend, a questo dato ci si avvicina ogni volta. Nella sola settimana dal 17 al 20 settembre un milione di persone ha varcato i cancelli. C’è chi è disposto ad affrontare un’attesa di 7 ore pur di vedere le meraviglie tecnologiche del Giappone, o 5 ore per visitare il Padiglione del Kazakistan e sono in tanti a chiedere a gran voce di posticipare la data di chiusura oltre il 30 ottobre. Ma l’ipotesi purtroppo non è percorribile, come del resto i canali ufficiali hanno già chiarito: Expo è un format a carattere temporaneo e quindi le date non sono soggette a proroghe.

Ora che la data di chiusura si avvicina, mancano infatti meno di 40 giorni alla fine di tutto, si parla già di quale sarà la destinazione finale delle strutture e si affronta la questione dell’utilizzo dei 400 mila metri quadrati del sito espositivo, che potrebbe diventare un efficiente e moderno polo universitario. L’incertezza maggiore però riguarda la collocazione dell’Albero della vita, una delle attrazioni più amate di Expo, che potrebbe trovare posto a Piazzale Loreto oppure abbellire una zona periferica di Milano, mentre altre voci parlano addirittura del trasferimento di questo simbolo a Brescia, città dove è stato costruito.

Record di affluenza ad Expo 2015

Record di affluenza ad Expo 2015

Ma lasciando per un attimo tra parentesi le varie congetture sul futuro, concentriamoci sul segreto del successo di Expo, che è dato non solo dalla bellezza dei singoli padiglioni, ma anche dal ricco palinsesto di eventi, feste e concerti che già da soli valgono una visita. Gli appuntamenti da segnalare da qui a fine ottobre sono molti: dopo il grande successo del concerto di Elisa lo scorso 13 settembre, il 24 sarà la volta di Edoardo Bennato che salirà sul palco dell’Open Theatre insieme ai Farmers per Musica per la terra. Appuntamento imperdibile anche quello con Mario Biondi il 13 di ottobre, mentre il 17 sarà il turno di Davide Van De Sfroos. Sono, invece, dedicate agli alimenti e alle bevande le feste: la prossima è in programma il primo di ottobre e celebrerà il caffè, mentre il 24 sarà la volta del vino e dell’olio. Il programma completo degli eventi è disponibile a questo link.

Segnaliamo anche gli incontri e gli approfondimenti sul tema di Expo: Nutrire il pianeta. Energia per la vita come la Mensa dei Popoli, Terra Madre giovani, Expo delle Idee e UN World Food Day, la giornata mondiale dell’alimentazione organizzata dalla Fao che quest’anno si celebrerà proprio a Expo il 16 ottobre. Un’occasione, quest’ultima, per lanciare una sfida importante: eliminare la fame e la povertà dal pianeta nei prossimi 15 anni.

Ma gli appuntamenti con la cultura e la musica non si esauriscono qui: è, infatti, stato inaugurato domenica 20 settembre Feeding Music, un concorso internazionale di composizione bandito da Padiglione Italia, Comune di Milano e MITO che prevede un ciclo di 18 concerti al Teatro della Terra nel Parco della Biodiversità di Expo 2015 e all’Expo Gate. Le serate avranno come protagonisti giovani compositori provenienti da tutto il mondo insieme a grandi protagonisti internazionali. Il prossimo appuntamento è fissato il 25 settembre alle ore 21.30. Tra i 46 finalisti, la partitura migliore riceverà un premio in denaro ed entrerà a far parte delle programmazioni concertistiche di Divertimento Ensemble e Sentieri Selvaggi.

Feeding-Music

Feeding-Music

 

Immagine d’apertura il concerto dei The Kolors all’Oper Theatre di Expo 2015.

Commenti

commenti

Be first to comment