La letteratura in festa

Dal 9 al 13 settembre Mantova torna a essere il punto d’incontro e scambio tra lettori e autori con Festivaletteratura: una vera e propria festa che si svolge nelle piazze e tra le vie della città rinascimentale.

di Antonella Armigero | 8 settembre 2015

Partito da un’iniziativa dal basso di semplici cittadini nel 1997, il Festivaletteratura è cresciuto nel tempo diventando oggi, a distanza di 18 anni, uno degli appuntamenti culturali italiani più attesi e riconosciuti a livello internazionale. Cinque giorni di reading, incontri con gli autori, ma anche contaminazioni con altre arti come concerti e spettacoli che fanno vivere a chi si ritrova a Mantova un’autentica atmosfera di festa, la stessa che si respira dalla prima edizione.

Festivaletteratura

Festivaletteratura

Così i simposi, le letture e gli incontri diventano itineranti e si spostano nelle piazze, nelle strade, tra i palazzi storici, diventando pretesto per conoscere ammirare e vivere gli angoli più belli di questa perla del Rinascimento, riconosciuta dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità. La città con la sua dimensione intima e raccolta si avvicina agli autori e ai lettori, consentendo a tutti di spostarsi a piedi facilmente da un appuntamento e l’altro.

Il programma delle giornate, come da tradizione sempre molto fitto, prevede la partecipazione di poeti e narratori internazionali, scrittori emergenti, voci e linguaggi anche lontani dai canoni tradizionali. Un’ottima occasione per aprire mente e occhi sul mondo e sulla letteratura del passato e del presente, specchio di una società variegata e in continua trasformazione. Molti gli ospiti internazionali tra cui il Premio Nobel Mario Vargas Llosa, lo scrittore David Lagencrantz che continuerà la saga Millenium dopo la scomparsa di Stieg Larsson, Kazuo Ishiguro ed Edgar Morin, tra gli italiani citiamo Gianrico Carofiglio, Melania Mazzucco, Andrea Vitali, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Mauro Corona. Il programma dettagliato è disponibile a questo link.
Da segnalare anche le incursioni delle altre arti, un esempio è l’appuntamento musicale tenuto da Marco Dalpane, che riscopre le musiche di Frank Zappa, un eroe americano, protagonista della musica del Novecento e autentico self made man. Il pianista e compositore reinterpreterà i brani celebri con uno degli strumenti più classici il pianoforte, pur cercando di rimanere fedele agli originali. Un esperimento sicuramente da non perdere.

Focus speciale di quest’anno è quello riservato al gotico, con il recupero di una pagina oscura ma allo stesso tempo memorabile della cultura italiane tra Otto e Novecento. Le iniziative di Gotico ergo sum: una biblioteca, una serie di letture pubbliche e una notte a tema tra atmosfere gotiche e personaggi letterari , saranno curate dal saggista, drammaturgo e storyteller Luca Scarlini.

Installazione Festivaletteratura

Installazione Festivaletteratura

Tra le iniziative segnaliamo anche laboratori per bambini all’insegna di draghi, incantesimi e streghe delle fiabe popolari, mentre gli adulti invece potranno assistere (venerdì 11 settembre) alla proiezione dell’horror di Pupi Avati La casa dalle finestre che ridono e per concludere l’esperienza nel gotico italiano sabato notte è previsto un party al Teatro Sociale.
Quest’anno inoltre è disponibile la app ufficiale del festival per non perdere nessun appuntamento in città, conoscere gli autori e localizzare in tempo reale i luoghi degli incontri.

 

Festivaletteratura
9 – 13 settembre
Mantova

Informazioni e prevendita biglietti al sito ufficiale.

Foto d’apertura edizione Festivaletteratura 2014.

 

Commenti

commenti

Be first to comment