La Milano Fashion Week di Herno

Herno

È stato un omaggio alla pioggia e all’acqua l’evento che Herno ha organizzato in occasione della Milano Fashion Week. L’allestimento è stato accompagnato da una coreografia digitale e dal sound design di Andro, tastierista dei Negramaro.

 di Redazione web | 29 ottobre 2015

Herno ha celebrato la sua storia d’amore con la pioggia ricordando il loro primo incontro 67 anni fa: era infatti il lontano 1948 quando la celebre azienda di Lesa, località affacciata sulle sponde del lago Maggiore, lanciò la sua prima collezione di impermeabili. Da allora, è il caso di dirlo, di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia, così come di collezioni, ma l’azienda piemontese non ha mai scordato le sue origini, tanto da scegliere di dedicare proprio ai suoi esordi la sua nuova linea. La Rain Collection 2016, presentata nella showroom di via Savona 19, rappresenta l’espressione massima del ritorno al passato, distinguendosi tra l’altro per l’etichetta ripresa direttamente dagli anni Quaranta. Fit essenziali rivisitati sono i protagonisti della nuova collezione che guarda al passato senza però dimenticarsi di innovare nello studio dei tessuti. Herno ha infatti presentato due nuovi materiali: il cotone trattato antipioggia per il trench, l’impermeabile, la giacca mantella dalla linea ad A e il peacoat, e il poliestere leggerissimo con il quale ha proposto due nuove forme: parka gilet e parka, oltre ai classici impermeabile e trench (quest’ultimo anche in versione corta).

L’evento, oltre ai molti ospiti tra i quali Andrea Pinna, la modella e attrice Barbara Snellenburg, le showgirl Hellen Hidding e Katia Noventa, la pr Lavinia Biancalani e il fashion blogger Cyprien Richiardi, ha visto la partecipazione di due partner d’eccezione: Baxter, azienda leader nella produzione di arredi in pelle e Martini, che ha allestito un open bar dedicato al Dry Martini.

 

www.herno.it

Commenti

commenti

Be first to comment