Base all’Ex Ansaldo

Base, Sala CD Coworking

A place for cultural progress: ecco Base, il nuovo spazio che sta nascendo nella sede delle storiche acciaierie Ansaldo di via Tortona. 6000 mq per coworking, laboratori creativi e start up. Inaugurazione prevista per il 30 marzo.

di Marilena Roncarà | 22 ottobre 2015

Se per il taglio del nastro bisogna attendere la fine di marzo, il cantiere che porterà al recupero con riqualificazione delle storiche acciaierie Ansaldo tra via Tortona e via Bergognone, è attivo dallo scorso maggio (qui maggiori dettagli). Per ora si lavora sul piano terra e sul primo piano: 6000 mq per laboratori creativi con vendita al pubblico, incubatori di impresa, zone coworking, teatro, festival di musica e incontri letterari, perché Base, come si legge nei comunicati ufficiali, “vuole diventare un punto di riferimento trasversale e multidisciplinare dove la cultura sia al centro di ogni processo decisionale, come chiave per comprendere e interpretare il mondo e le sue evoluzioni”.

Sono 5 le realtà che stanno già lavorando al progetto: si tratta di quel raggruppamento di associazioni che ha vinto il bando del Comune per la riqualificazione e la gestione dell’ex Ansaldo: Arci, Avanzi, Esterni a H+  e Make a Cube3  (il primo incubatore italiano di start up ad alto valore ambientale e sociale). Data da segnare in agenda per l’inaugurazione di Base è il prossimo 30 marzo, mentre subito dopo dovrebbe iniziare l’allestimento della XXI Triennale internazionale.

Ma la sfida non finisce qui, perché se i circa 4 milioni di euro (metà a carico del Comune e metà a carico del consorzio di Imprese) sono già stati stanziati, si cercano i finanziamenti (almeno 3 milioni di euro) per il restauro del secondo e terzo piano, da qui la convocazione delle Call to Action, una sorta di chiamate aperte, bandi rivolti a imprese organizzazioni no profit, liberi professionisti italiani e stranieri per diventare partner del progetto, soggetti che potrebbero andare a riempire quegli spazi che ancora aspettano di essere utilizzati.

In particolare la prima Call to Action riguarda 3 settori: il coworking, importante per la creazione di un ecosistema favorevole allo sviluppo di impresa e di progetti innovativi; spazi laboratoriali attrezzati con le strumentazioni più varie: macchine da cucire, stampanti 3D, impianti audio, set fotografici, colture idroponiche e contenuti culturali per progetti site specific indoor e outdoor, iniziative ed eventi, corsi e workshop. Moda, design, editoria, artigianato, cinema/video, radio, musica, spettacolo, arti visive e performative, e ancora educazione, gardening, food, nuove tecnologie, Energy e ICT sono i principali ambiti di interesse trasversali a tutte le attività previste.

Per partecipare alla prima Call to Action, bisogna andare sul sito www.base.milano.it e compilare  il format online, corredato da eventuali allegati, e tutto entro il 1 dicembre 2015. È inoltre possibile richiedere un appuntamento per discutere in merito a progetti e proposte, mentre ogni venerdì dalle 9:00 alle 13:30 gli spazi sono visitabili (previo appuntamento) per un sopralluogo.

Insomma siamo di fronte a una e vera e propria chiamata a raccolta per talenti e imprese creative e tutto nel distretto milanese di Tortona.

 

Base. A place for cultural progress
Via Bergognone 34, Milano
www.base.milano.it

Commenti

commenti

Be first to comment