The big Jeff Bridges

Oltre 60 scatti dai backstage di film memorabili, come “Il grande Lebowski” e “La leggenda del re pescatore”, e di attori monolitici: dal 3 ottobre al 15 novembre, ONO Arte Contemporanea di Bologna presenta la prima rassegna monografica dedicata a Jeff Bridges nel ruolo di talentuoso fotografo.

di Samantha Colombo | 2 ottobre 2015

Dalla fine degli anni ’70, Jeff Bridges porta sul grande schermo ruoli memorabili, dissimili e antitetici tra loro che gli hanno valso più candidature all’Oscar, tradotte in un’unica statuetta con il film Crazy Heart.
Tra gli innumerevoli film girati, un giorno del 1976, Bridges ottiene una parte in un remake di King Kong. Il suo personaggio indossa sempre una macchina fotografica al collo e, da allora, rinasce in lui una passione mai dimenticata: figlio d’arte, da sempre la fotografia resta infatti uno dei suoi grandi amori. Con la Widelux sempre a portata di scatto, inizia a immortalare i momenti salienti della sua vita.
Ed è Bologna ad ospitare quella che è più di una rassegna, bensì la prima mostra monografica dedicata a Jeff Bridges, con oltre 60 immagini in diversi formati che hanno catturato su pellicola i momenti più diversi della carriera dell’artista poliedrico: Jeff Bridges Photographs: LEBOWSKI and Other BIG Shots.

Peculiarità della macchina fotografica utilizzata da Bridges è di consentire una doppia esposizione, fissando ogni immagine su una pellicola estremamente simile a quella con cui erano girati i film. Grazie a queste caratteristiche tecniche, Bridges è in grado di esprimere la propria arte al meglio, catturando nella fotografia ogni dettaglio di una scena, creando vere e proprie storie, utilizzando una prospettiva umana, dove le sfocature diventano un dettaglio emozionale. Raccoglie così le storie nei backstage di film come I favolosi Baker, Texasville, La leggenda del re pescatore e molti altre, per approdare al film che dà il titolo stesso alla mostra: Il grande Lebowsky.
Accanto a queste foto, sono presenti anche diverse immagini riunite nella serie Comoedia/Tragoedia, che ritraggono nello stesso campo grandi attori intenti a interpretare la doppia maschera, tragica e comica: tra loro, per citarne solo alcuni, Martin Landau, John Turturro, Philip Seymour Hoffman e Kevin Spacey.

 

Jeff Bridges Photographs:
LEBOWSKI and Other BIG Shots

ONO Arte Contemporanea
Via Santa Margherita, 10 (Bologna)
Dal 3 ottobre al 15 novembre
Per informazioni: www.onoarte.com

In apertura: Sam Elliot and Jeff Bridges: “The Stranger” and “the Dude”, The Big Lebowski, 1998. Tutte le immagini in questa pagina sono di Jeff Bridges.

Commenti

commenti

Be first to comment