Gli ammiragli e malandrini di Naki

Dal 22 ottobre all’8 novembre, Naki è protagonista della sua prima mostra personale, quindici acquerelli esposti presso ONO Arte Contemporanea di Bologna: l’abbiamo incontrata per parlare di ironia, colori e di fucine creative.

di Samantha Colombo | 16 ottobre 2015

Le pareti di ONO Arte Contemporanea, dal 22 ottobre all’8 novembre, sono ravvivate dalle tonalità di quindici acquerelli, non semplici disegni in grado di conquistare da subito con toni vivaci e linee morbide, bensì mondi diversi da esplorare e capire: linee e colori rivelano infatti personaggi dissimili, pronti a rapire chiunque li osservi.
Pugili e marinai, toreri e boscaioli sono firmati da Naki, illustratrice con base a Milano il cui stile fa capolino sempre più spesso tra collaborazioni con brand e magazine di tendenza. È lei stessa a raccontarci da dove nasce la sua idea, che oggi debutta con la prima personale, Ammiragli e malandrini: “Ho iniziato con dei disegni per amici, loro sono proprio i classici beard, uomini grandi e barbuti, lo sono da prima che questo look diventasse hipster! E li ho fatti un pochino scherzando”, racconta Naki. “A quel tempo avevo un altro progetto dove disegnavo orsi… ma ho capito che anche questo poteva funzionare. I primi disegni avevano delle linee molto più pulite, poi ho inserito il colore e tutto il resto. Arrivo da un background di grafica, i primi omini colorati sono realizzati in digitale e l’acquerello è arrivato più tardi”.

 

In effetti Naki, che ha studiato all’Accademia di Brera, ha plasmato la sua ispirazione tramite diverse tecniche come, oltre all’acquerello, serigrafia e decorazione muraria. “All’inizio l’acquerello non era neanche la tecnica che più mi apparteneva, forse la tempera mi si avvicina di più, infatti puoi vedere che questi acquerelli sono quasi gouache (una tecnica che rende i pigmenti particolarmente densi e opachi, simili appunto alle tempere). È una questione di comodità: sono molto veloci e facili da realizzare al momento, durante gli eventi ad esempio. Da quello che è nato un po’ per necessità, adesso porto avanti il progetto con questa tecnica”, spiega l’artista.
Tra gli eventi appena citati sono presenti quelli organizzati da IF Bags, il marchio di borse realizzate in ecopelle e corda con cui Naki collabora: l’artista ne cura infatti la grafica, intrecciandola con la crescita del proprio progetto personale, da ormai tre anni. Lo stesso brand è una vera e propria fucina creativa che da sempre cresce in sinergia con artisti, illustratori, grafici e creativi vari ed eventuali, dando vita peraltro al polo creativo IF Creative Lab. In occasione della mostra di Naki, viene presentato uno zainetto limited edition dedicato alla galleria di Bologna, rigorosamente a tiratura limitata e disponibile nello shop, insieme ad altri modelli IF.

 

Naki: Ammiragli e Malandrini
ONO Arte Contemporanea
Via Santa Margherita, 10 (Bologna)
Dal 22 ottobre all’8 novembre 2015
Per informazioni: www.onoarte.com e www.nakillustration.com

 

Tutte le immagini sono di Naki, ad eccezione della prima in galleria, di IF Bags.

Commenti

commenti

Be first to comment