Think small: la cultura in piccolo

Bambini, Museo della Scienza e della Tecnologia

Musei, laboratori didattici, tour ludici, festival di design per l’infanzia: a Milano le attività culturali dedicate ai bambini si sono moltiplicate negli anni, offrendo numerose alternative per conciliare apprendimento e divertimento.

di Marco Augustoni

Negli ultimi tempi Milano può vantare un’offerta culturale invidiabile, vuoi per effetto di Expo 2015, vuoi per una congiuntura generale favorevole. Ma questo momento felice non riguarda soltanto i più grandi. Anche i luoghi e le iniziative dedicate ai bambini sono sempre più numerosi, garantendo ai genitori l’imbarazzo della scelta quando si tratta di cercare attività che uniscano divertimento e apprendimento: ecco alcune delle manifestazioni di “cultura bimba” più interessanti a Milano.
Questa piccola grande esplorazione della città non può che partire dal MUBA, il Museo dei Bambini, una rarità nel suo genere perché (come suggerisce il nome) è dedicato esplicitamente ai piccini. Allestito a partire dal 2013 all’interno della Rotonda della Besana, storico edificio tardobarocco milanese, il MUBA ospita mostre-gioco interattive che conciliano l’approccio ludico con quello didattico e organizza laboratori dedicati sia alle scuole sia alle famiglie. È invece rivolto a tutti quanti, ma trova nei bambini degli interlocutori privilegiati il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di via San Vittore. Non solo perché i più piccoli sono per natura propensi alla scoperta, ma anche perché le mostre stesse sono state progettate per incuriosire. Soprattutto le più recenti, come quella dedicata allo spazio inaugurata a fine 2014, che può contare su giochi e contenuti interattivi volti a incentivare il coinvolgimento. Il Museo della Scienza offre inoltre la rara opportunità di visitare dall’interno un vero sommergibile, ovvero l’Enrico Toti, varato nel 1967 per la difesa delle acque del Mediterraneo. E nella programmazione di questo polo culturale non mancano anche gli eventi, come la Kids Design Week, la settimana del design incentrata sul mondo dell’infanzia che ha luogo durante l’annuale Salone del Mobile.

MUBA
È dedicato agli adulti così come ai ragazzi WOW – Spazio Fumetto, ma l’area di viale Campania riserva gran parte delle sue energie proprio ai secondi. Oltre alle mostre dedicate agli eroi di comics, manga, bandes dessinnées e quant’altro, come la recente esposizione dedicata a Zio Paperone e al suo leggendario deposito, spiccano infatti corsi, laboratori e campus estivi dedicati ai disegnatori in erba. Attività ludiche e percorsi didattici hanno luogo in una cornice davvero speciale grazie a Sforzinda, l’associazione culturale a cui si accede dalla Piazza d’Armi del Castello Sforzesco. Da qui, attraversando Parco Sempione si incontra TDM Kids, lo spazio bimbi all’interno della Triennale di Milano che propone incontri educativi ed eventi speciali, in modo da rendere la visita al museo una vera e propria esperienza formativa. PaleoLab, BioLab, VerdeLab: i laboratori didattici del Museo Civico di Storia Naturale, situato all’interno dei Giardini Pubblici Indro Montanelli, costituiscono un’ottima alternativa per i genitori dei ragazzi più curiosi, con approfondimenti su piante, animali. E naturalmente dinosauri, che non possono mancare quando ci si rivolge a un pubblico under 12. A guidare i bambini alla scoperta delle stelle è invece un grande classico come il Planetario comunale (sempre presso i Giardini), che propone non solo esplorazioni guidate della volta celeste, ma anche incontri di introduzione all’astronomia per i piccoli esploratori spaziali. Chiacchierate con autori e laboratori fanno parte della strategia della Libreria dei Ragazzi per avvicinare nuovi lettori alla narrativa, senza per questo risultare noiosi e pedanti. A cercare di far scoccare la scintilla tra i bambini e il cinema è invece un appuntamento tradizionale del calendario culturale meneghino: si tratta del Milano Film Festival, che ha creato un evento parallelo rivolto ai piccoli – fatto non solo di proiezioni ma anche di workshop e spettacoli – chiamato non senza un pizzico di ironia Milano Film Festivalino.

Bambini, MUBA, Ph. Elisa Testori

Bambini, MUBA, Ph. Elisa Testori

Ma la cultura, soprattutto quando è piccola e vivace, non deve per forza essere statica. Un buon modo per far scoprire (nel caso di chi non ci vive) o riscoprire (nel caso di chi ci vive senza però averla mai davvero visitata) Milano ai ragazzi è costituito da InnovActionCult, associazione che propone giri della città a misura di bambino a bordo dei classici tram meneghini. L’obiettivo consiste nel guidare i giovani attraverso un tour giocoso dei monumenti e luoghi più significativi del panorama cittadino, che vengono così vissuti in maniera attiva, invece che attraversati passivamente.

 

Indirizzi
Muba
via Enrico Besana 12
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia
via San Vittore 21
Wow – Spazio fumetto
viale Campania 12
Libreria dei ragazzi
via Tadino 53

 

Articolo pubblicato su Club Milano 28, settembre – ottobre 2015. Clicca qui per scaricare il magazine.

Commenti

commenti

Be first to comment