Tartufi in tavola

tartufo bianco tartufotto

Dal costosissimo tartufo bianco a quello nero, l’autunno è il periodo migliore per gustare questi pregiatissimi frutti della terra. E Milano non rimane a guardare: ecco alcuni ristoranti dove trovare le migliori proposte di stagione.

di Filippo Spreafico | 1 ottobre 2015

Non è un caso che l’autunno sia una delle stagioni più amate dai gourmet di tutto il mondo: oltre alle inevitabili piogge e al freddo, i prossimi mesi vedranno infatti anche il ritorno di alcuni tra i prodotti della terra più preziosi e richiesti dalle cucine di tutto il mondo. Dalla melagrana alla zucca, dai porcini all’uva, ma soprattutto tornano loro, i tartufi, i veri re della tavola autunnale.

Com’è noto, l’Italia ha una tradizione secolare nella produzione e vendita di questi preziosi funghi ipogei, che da settembre a dicembre inoltrato attraversano proprio la loro stagione migliore. Dalle scaglie a crudo su una semplice tartare fino alle ricette più elaborate, a Milano è possibile trovare molti ristoranti e locali che fanno della selezione di tartufi il loro punto di forza.

tartufi & friends risotto

Il risotto di Tartufi & Friends

Tartufi & Friends (corso Venezia, 18) si definisce Truffle Lounge non a caso: posizionato in una delle vie più aristocratiche di Milano, è la destinazione perfetta per chi desidera vivere un’esperienza di “lusso gastronomico” a 360°, grazie a formule innovative che permettono la degustazione e la conoscenza del tartufo in abbinamento alle eccellenze alimentari e vinicole italiane. E quando inizia la stagione, da non perdere l’arrivo del tartufo bianco: le proposte variano dai più classici risotti e tagliolini con tartufo fresco fino ai secondi, come l’Esclusivo hamburger Tartufi&Friends o il carrè d’agnello in crosta di erbe. Particolare nota di merito ai dessert, a cominciare dal gelato di crema con miele al tartufo.
Tutto questo in un ambiente di altissimo livello, caldo, elegante e sobrio, dominato da grandi vetrate luminose e da un bancone bar dove è possibile degustare anche truffle martini e altri esclusivi cocktail. Milano è la terza apertura dopo Roma e Londra, mentre manca poco per l’inaugurazione del quarto locale a Dubai.

tartufotto porcini della garfagnana

Tartufo e porcini della Garfagnana di Tartufotto

È invece una “bottega con ristoro” Tartufotto (via Cusani, 8), il ristorante in zona Castello Sforzesco creato dall’esperienza di Cristiano Savini, erede della storica azienda Savini Tartufi. Il locale coniuga il concetto di ristorazione con quello di piccola bottega dove è possibile acquistare i migliori prodotti legati al tartufo toscano come affettato di tartufo nero, conserve, sale al tartufo, salse e pasta. La parte dedicata alla ristorazione comprende sia piatti leggendari, come l’uovo “Paolo Parisi” al tegamino con crema di grana e tartufo bianco pregiato, sia proposte più particolari, come ad esempio il prosciutto di tonno con stracciatella, crema di fagioli e tartufo bianco.

Tagliolini di pasta fresca di Piazza Repubblica

Tagliolini di pasta fresca di Piazza Repubblica

Quando arriva l’autunno, il ristorante Piazza Repubblica (via Aldo Manuzio, 11) si trasforma in un vero punto di riferimento a Milano per chi vuole gustare il pregiato tartufo bianco fresco, che diventa protagonista assoluto di un vero e proprio percorso di degustazione per andare alla scoperta di questo prezioso prodotto.
L’esperienza da gourmet è quella del menu “Il 110 e Lode”: dal tuorlo d’uovo ai tagliolini di pasta fresca al burro e timo, dalla scaloppa di foie gras al dessert con zuppetta di camomilla e fiori edibili, il tutto impreziosito da scaglie di tartufo rigorosamente fresco.

Il tartufo non manca poi di fare apprezzate incursioni anche nei menù autunnali di altri ristoranti di alto livello, come il Ristorante Rubacuori (Corso Concordia, 1), il Ristorante La Veranda del Four Seasons Hotel (via Gesù 6/8) e lo storico Ratanà (via de Castilla, 28): non è difficile trovare serate a tema e menù speciali dedicati.

Chi invece vuole acquistare il tartufo di stagione può recarsi da La Fungheria (viale Abruzzi, 93), che da settembre a fine gennaio propone il tartufo bianco d’Alba fresco, mentre Il Chiosco di Mimì (piazza Baiamonti, 3) è fin dagli anni ’60 un autentico caposaldo della gastronomia milanese per la vendita di tartufi, funghi e altre leccornie (con necessaria apertura continuata da settembre a dicembre). Non si può infine non citare lo spazio che Urbani Tartufi, una delle più importanti e prestigiose realtà al mondo per la raccolta e vendita di questi frutti della terra, si è aggiudicata a Expo 2015: oltre 100 mq al primo piano del padiglione Eataly per raccontare il mondo del tartufi a tutti i visitatori.

Commenti

commenti

Be first to comment