Lectio di fotografia in Triennale

Marina Alessi, Lectio magistralis fotografia

Tornano le lectio magistralis di fotografia: sul palco della Triennale si alterneranno, fino al 25 febbraio, grandi nomi della fotografia e ci sarà spazio anche per un tributo a quell’indimenticabile maestro dell’immagine che è Gabriele Basilico.

di Marilena Roncarà | 25 novembre 2015

Comincia il 26 novembre il nuovo ciclo delle Lectio Magistralis, realizzate da AFIP International, che torna a invitare gli appassionati di fotografia alla Triennale di Milano per 5 appuntamenti con grandi maestri contemporanei dell’immagine.

Cinque appuntamenti quindi, per cinque modi diversi di intendere la fotografia presentati al pubblico in forma di dialogo. Ad alternarsi il decano dei reporter italiani Uliano Lucas e una giovane star come Tea Falco, intervistata da Giovanni Gastel e ancora il fotografo di moda Piero Gemelli, sempre in dialogo con Gastel, e la ritrattista Marina Alessi. Ma anche Roberta Valtorta, direttore artistico del MU.FO.CO. di Cinisello Balsamo, chiamata a ricordare la figura e il lavoro di ricerca sul paesaggio urbano e sulle sue modificazioni dell’indimenticabile maestro dell’immagine Gabriele Basilico.

Marina Massironi, foto Marina Alessi

Marina Massironi, foto Marina Alessi

Il primo incontro, in programma alle 19 di giovedì 26 novembre, è con Marina Alessi che ha catturato nei suoi ritratti centinaia di attori, attrici, registi, scrittori e musicisti, dai cabarettisti di Zelig fino agli ospiti del Festival della Letteratura di Mantova. Sul palco con lei, l’attrice Marina Massironi per un dialogo inedito che mette a confronto il fotografo e il suo soggetto con l’obiettivo di indagare le conseguenze di un atto fotografico.

 

Lectio Magistralis di Fotografia e dintorni
Triennale di Milano (viale Alemagna 6)
Da giovedì 26 novembre 2015 a giovedì 25 febbraio 2016, ore 19.00
Ingresso gratuito (fino esaurimento dei posti)

Diretta streaming su: http://www.afipinternational.com/diretta-video-streaming.html

Locandina AFIP - Marina Alessi

Commenti

commenti

Be first to comment