La storia in un quadernino

Testimonianze del nostro passato scolastico, ma soprattutto frammenti di vita che svelano passioni, amori e storie, a volte di fantasia a volte vere: la mostra Quadernini di Milano all’Ex Fornace racconta tutto questo.

di Antonella Armigero | 11 novembre 2015

Molti di noi li hanno chiusi nei bauli in cantina, o nelle scatole dei ricordi d’infanzia, altri li custodiscono gelosamente e si emozionano ogni volta che li sfogliano: i quaderni di scuola risvegliano in noi ricordi e sensazioni del tempo passato. Proprio questo oggetto è protagonista della mostra Quadernini di Milano, che si terrà dal 25 novembre al 9 dicembre alla Ex Fornace in Alzaia Naviglio Pavese. Per la prima volta sarà esposta al pubblico una collezione di 600 quaderni datati dalla fine dell’800 ai giorni nostri, appartenuti ad ex bambini di tutta Italia e soprattutto di Milano. Un vero e proprio patrimonio che testimonia non solo l’impegno scolastico ma anche e soprattutto frammenti di vita, una pagina aperta che svela molto sulla psicologia e sull’educazione dei più piccoli di oggi e di ieri.

La mostra racconta 100 anni di storia attraverso la penna dei bambini, offendo uno spaccato sulle loro vite; dagli avvenimenti epocali come lo sbarco sulla Luna, alle storie più familiari e intime, dalle passioni per il proprio cantante preferito, all’amore per il compagno di banco ma anche le odiatissime equazioni matematiche o le foto per le ricerche di geografia. Non solo pagine scritte ma anche disegni e adesivi racchiusi in copertine d’epoca o personalizzate accuratamente dagli stessi proprietari.

Il progetto è frutto del lungo lavoro dell’Associazione Quaderni Aperti, che negli anni grazie all’aiuto dei cittadini è riuscito a raccogliere questo materiale e a selezionare i documenti più interessanti. I quadernini per essere esposti sono stati fotografati, riprodotti dalla cartiera Arbose e digitalizzati.

La mostra ha come l’obiettivo non solo quello di dar voce a quelle storie, ma anche di comprendere l’infanzia nelle diverse generazioni, utilizzando uno strumento semplice ovvero il quadernino e quelle pagine scritte a mano, abitudine che crescendo con l’utilizzo di computer e smartphone stiamo sempre di più perdendo.

Durante il periodo dell’esposizione si terrà anche quella di oggetti, libri e materiale scolastico del secolo passato, curata dal negozio di giocattoli Il Mondo è piccolo. Inoltre si svolgeranno diversi eventi collaterali, come reading tematici, visite guidate dedicate ai più piccoli, laboratori per gli studenti in collaborazione con “La grande fabbrica delle parole” e incontri di approfondimento a cura dell’Università Cattolica e Milanosifastoria.

 

Quadernini di Milano
25 novembre – 9 dicembre
Ex Fornace – Alzaia Naviglio Pavese, 16

Maggiori dettagli sul progetto a questo link.

Immagine d’apertura e gallery dalla pagina facebook di Quaderni Aperti.

quaderno-vacanze

Commenti

commenti

Be first to comment