È già tempo di sci

Chiesa-Val-Malenco,-ph.-Angela-Calabrese

Staccare dalla routine della settimana passando una giornata in montagna è ormai una tendenza sempre più diffusa. E la Lombardia è un vero paradiso per gli amanti degli sport da montagna: non resta quindi che inforcare sci e tavole alla scoperta degli impianti più vicini alla città.

di Angela Calabrese | 24 novembre 2015

L’apertura della stagione sciistica è alle porte e la Lombardia, con le sue 110 cime, 70 rinomate stazioni sciistiche, 390 impianti, 12.300 chilometri di discese e altri 590 km di piste adatte allo sci di fondo che si snodano lungo le vallate, è un vero gioiello per sciatori e snowboarder che non vogliono affrontare lunghi ed estenuanti viaggi. Che siate di Milano o turisti in città desiderosi di un intermezzo alternativo durante il soggiorno nel capoluogo lombardo, sappiate che sono tante le località sciistiche dove rifugiarsi per passare una giornata all’insegna dello sport in mezzo alla natura a meno di un’ora (o poco più) dalla city.

Seggiovia numero 3 ai Piani di Bobbio

Seggiovia numero 3 ai Piani di Bobbio

Iniziamo il nostro itinerario dalla Valtellina, il fulcro delle Alpi Centrali dove troviamo alcuni tra i principali comprensori della regione che apriranno la stagione sciistica il 28 novembre: Santa Caterina Valfurva (aperto dal 28/11), Aprica (impianti aperti il 5/12) e Corteno con più di 50 km di piste a un’altezza di 2.300 metri; e ancora Madesimo (Valle Spluga), con 60 km piste adatte ai tutti i livelli in cui è compresa anche la nota pista Canalone, una discesa di 3 km che unisce Pizzo Groppiera e Pian dei Larici; e Chiesa Valmalenco 40 km di piste nel comprensorio dell’Alpe Palù e la Snow Eagle, la più grande funivia del mondo con cabine da 160 persone che vi porterà rapidamente a quota 2.080 e godere di panorami mozzafiato. Apertura dal 28 novembre.

snowboarder Piani di Bobbio

snowboarder Piani di Bobbio

Spostiamoci in Valsassina dove è possibile sciare ai Piani di Bobbio Valtorta, forse la soluzione più comoda per chi arriva da Milano e dalla Brianza: divertimento a quota 1.700 in un comprensorio formato da 35 km di piste (alle quali si può accedere sia dal versante lecchese che da quello bergamasco) adatte a ogni disciplina, dallo sci di fondo alle piste nere per gli sciatori e snowboarder più impetuosi. Impianti aperti dal 28 novembre.

Il viaggio per le montagne lombarde continua fino all’estremità settentrionale della regione: qui troviamo Livigno e il Passo dello Stelvio, dove è possibile addirittura praticare sci estivo come in Val Camonica a Ponte di Legno e al Passo del Tonale (stagione sciistica già aperta). Tra le località sciistiche non distanti dal capoluogo lombardo non possiamo dimenticare  la provincia di Bergamo, nell’Alta Val Brembana (Bremboski) nel comprensorio di Foppolo, San Simone, Carona, si trovano 80 km di piste perfettamente battute e innevate adatte a qualsiasi livello di impegno e servite da 5 seggiovie multiple e 16 sciovie. In questo caso l’apertura della stagione sciistica è attesa per il 19 dicembre.

Non resta che affilare le lamine, passare la sciolina e preparare sci e snowboard, l’obiettivo è lasciare il segno sulla neve della Lombardia!

Commenti

commenti

Be first to comment