La città in tram

tram 1

Con il loro sferragliare inconfondibile i tram sono uno degli elementi più caratteristici di Milano, testimoni della città che si muove e cambia, mezzi di trasporto privilegiati per intraprendere tour suggestivi tra le bellezze storiche e architettoniche meneghine al solo costo del biglietto.

di Antonella Armigero | 05 novembre 2015

Milano non sarebbe Milano senza i suoi tram. Le carrozze, alcune risalenti ai primi del ‘900, sono veri e propri gioielli amatissimi da turisti e nostalgici, forse un po’ meno dai cittadini sempre di fretta, ma sempre in grado di offrire un viaggio tra passato e presente negli angoli più belli di Milano. Molti non sanno che i tram meneghini dismessi in patria sono volati persino oltre oceano, è infatti possibile ammirare le “perteghette” ovvero i tram della linea 1928 sferragliare carichi di turisti per la California. Veri e propri capolavori di ingegneria e di artigianato, le vetture Atm vengono smontate, revisionate e restaurate da personale specializzato, in grado di prendersi cura dei modelli più antichi, come le “Carrelli” con gli interni il legno lucido e le lampade a bicchiere rovesciato che possiamo ammirare sulla linea 1 ancora attiva nel percorso tra Piazza Firenze – Castelli.

Tram Linea 1 - Fonte Tram Milano

Tram Linea 1 – Fonte Tram Milano

Proprio quello percorso dal Tram 1 è uno dei tratti più scenografici e suggestivi da percorrere, perché tocca punti caratteristici della città come l’arco della Pace, il Parco Sempione, Cairoli e il Castello Sforzesco, Piazza della Scala e Piazza Duomo, fino alla Stazione Centrale e Piazza Cavour. Lo scenario che scorre dai finestrini è un vero spettacolo da ammirare in qualsiasi stagione a bordo della carrozza. Negli anni i percorsi e la fisionomia dei tram è cambiata, si è passati dal classico giallo paglierino, chiamato “giallo Milano” all’arancione, fino al verde delle carrozze di ultima generazione come i Sirio, e le rivisitazioni in chiave moderna come la serie 4900 in servizio sulla linea 12 dove il giallo e la livrea nera ritornano, unite a interni più confortevoli e pesane di accesso più agevoli con un risparmio energetico del 70%.

Jumbo 4900

Jumbo 4900


Come detto oltre all’aspetto anche i percorsi sono cambiati, seguendo la trasformazione della città, la sua viabilità e la nascita di nuovi quartieri. Da pochi giorni è entrato in servizio un nuovo tram, il 10 che percorre la linea dei bastioni dalla Stazione Centrale alla Darsena, facendo un percorso speculare alla linea 9. Nuovi tram di linea ma anche nuove vetture turistiche, come City Tour che propone lo stesso servizio dei classici autobus Gran Turismo, ma su vetture storiche degli anni ’20, riverniciate e rese immediatamente riconoscibili per l’occasione: si sale con un biglietto valido per 2 giorni ad accesso libero, si toccano 60 luoghi d’interesse di Milano e nel servizio è incluso anche il servizio di audio-guida in diverse lingue.

Tram City Tour

Tram City Tour

Giri turistici ma anche gastronomici, sono garantiti grazie ad ATMosfera, un tram ristorante dal gusto retrò dove è possibile godersi una cena gourmet mentre si viaggia per la città scoprendone i tratti più moderni: dallo skyline del Bosco Verticale in zona Isola, agli scenari più storici delle Colonne di San Lorenzo e della Darsena.

Deposito ATM - Foto di Alessandro Muratori

Deposito ATM – Foto di Alessandro Muratori

E se tutti questi tram non bastassero, sappiate che all’interno delle Terme di Milano è possibile salire a bordo di una carrozza trasformata in sauna per concedersi un attimo di relax in un contesto davvero straordinario.

Tram del Benessere  - Terme di Milano

Tram del Benessere – Terme di Milano

 

Foto d’apertura dalla pagina facebook Io Amo i Tram – Interno del tram 1.

Commenti

commenti

Be first to comment